Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Videosorveglianza


  • Tutti i vantaggi dei sistemi di videosorveglianza

    17 Febbraio 2019 • Videosorveglianza1 Commento

    Per proteggere al meglio la vostra casa o la vostra azienda, certamente la videosorveglianza rappresenta uno strumento efficace. Chi ne è in possesso, infatti, assicura che i sistemi di videosorveglianza offrono tanti vantaggi. Al di là dei singoli prezzi e modelli, scopriamo insieme i principali vantaggi che accomunano i sistemi di videosorveglianza.

    Assicura un controllo su schermo in tempo reale. Sofisticati software danno la possibilità di visualizzare le immagini video in tempo reale in modo da poter allertare tempestivamente le Forze dell’Ordine.

    Assicura una migliore sorveglianza. La videosorveglianza è in grado di garantire una protezione 24 ore su 24 e notifiche immediate. Qualora si verificasse un’intrusione, infatti, l’allarme scatterebbe, inviando immediatamente una segnalazione tramite SMS, e-mail o chiamata.

    Assicura rilevamenti accurati. I sistemi di videosorveglianza rendono possibile sapere cosa accade in ogni angolo della casa, sia all’interno che all’esterno, in qualunque momento del giorno e della notte.

    Sono semplici. I software dei sistemi di videosorveglianza possono essere installati su comuni computer e possono essere interfacciati anche con gli allarmi già esistenti.

    Tutte queste ragioni fanno sì che i moderni sistemi di videosorveglianza vi diano la possibilità di risparmiare tempo e denaro. Non solo, vi daranno la garanzia di stare al sicuro 24 ore su 24.

    Tutti i vantaggi dei sistemi di videosorveglianza
    4.6 su 5 voti

  • Si può proteggere il videoregistratore dvr?

    07 Febbraio 2019 • VideosorveglianzaNessun commento

    Il videoregistratore è una delle parti più importanti che compongono i sistemi di videosorveglianza. Il DVR, ossia Digital Video Recorder, consente di registrare digitalmente il segnale proveniente dalle telecamere. Il suo funzionamento e la sua protezione è, quindi, fondamentale. Tuttavia, nonostante non tutti ci pensino, è possibile che durante un furto, una rapina o un’intrusione in casa o in azienda i malviventi possano danneggiare il videoregistratore DVR con le immagini registrate. E, quindi, cosa accadrebbe? Ovviamente un disastro. Cosa si può fare? Proteggerlo! Ad esempio, possiamo tenerlo lontano da occhi indiscreti.

    Infatti, in genere, il videoregistratore DVR viene posizionato in un posto considerato difficile da raggiungere. Parliamo, ad esempio, della parte alta di un armadio, oppure in cantina, qualche sottoscala. Purtroppo, il posizionarlo in luoghi scomodi da raggiungere non crea disagi solo ai malintenzionati, ma anche ai legittimi proprietari. Infatti, il proprietario, ogniqualvolta si trova ad effettuare lo scarico delle immagini, cambiare l’orario e così via, vive il disagio di dover raggiungere questi luoghi.

    Un’idea più comoda, ma in grado di garantire lo stesso senso di sicurezza è quella posizionare il videoregistratore in un armadietto con chiave. È un’idea valida soprattutto se stiamo parlando di videosorveglianza in locali commerciali, aziende, condomini. Non sarà difficile trovare la soluzione perfetta per voi: infatti, in commercio è possibile trovare armadietti blindati e su misura, molto belli ed eleganti!

    Si può proteggere il videoregistratore dvr?
    4.2 su 5 voti

  • Controllo della casa con Videocitofono a distanza

    14 Gennaio 2019 • VideosorveglianzaNessun commento

    Sarà capitato a tutti, almeno una volta nella vita, che qualcuno debba entrare in casa vostra ma non potete aprire la porta perché non siete presenti, magari per via di una emergenza, o perché avete scordato di dargli le chiavi; in questo contesto le variabili possono essere davvero tante. Per rispondere a questo tipo di esigenza, in commercio è a disposizione un dispositivo molto innovativo, che ha l’obiettivo di aiutare gli utenti nella gestione di tali situazioni: il suo nome è “DoorBot”, e consiste in un videocitofono che si connette alla rete internet. La grande originalità di DoorBot consiste nel fatto che questo apparecchio all’avanguardia può essere comandato a distanza attraverso il proprio Smartphone, Tablet o personal computer. Questo dispositivo è fornito di telecamera per la videosorveglianza, e consente di riconoscere l’identità di chi sta suonando alla porta ed eventualmente aprirgli anche se siete lontani, il tutto, appunto grazie alla connessione alla rete internet. Vediamo ora quali sono le caratteristiche e le funzionalità di questo specifico prodotto tecnologico.

    Il videocitofono denominato Doorbot è realizzato in alluminio per essere robusto e resiste agli agenti atmosferici più estremi come nebbia, pioggia, grandine e forte vento, e si può installare su qualunque impugnatura delle porte; inoltre, grazie ad un congegno chiamato Lockitron (si acquista a parte), va ad inserirsi perfettamente alla serratura. È anche dotato di una batteria che si ricarica in modo semplice ed automatico attraverso un cavo USB. Vediamo un esempio: una persona suona il citofono, e Doorbot, che come specificato sopra è connesso alla rete internet con tecnologia wireless attraverso un router presente nell’abitazione, invia un allarme sonoro al vostro Smartphone (connesso anch’esso ad internet) grazie all’applicazione installata (disponibile sia per dispositivi Android che Apple a partire da IOS 6.1).

    In quel momento, quindi, riceverete uno squillo; nel momento in cui si risponde a questo alert, il videocitofono Doorbot fa partire l’invio delle immagini in diretta grazie alla telecamera in funzione. In questo modo non solo potrete vedete chi c’è davanti la vostra porta di ingresso, ma potrete eventualmente anche comunicarci per via del microfono incorporato. A quel punto, avendo tutte queste informazioni dalla vostra, potrete scegliere se aprire o meno il portone. Le situazioni in cui il videocitofono Doorbot può essere utile sono moltissime.

    Pensate che questo dispositivo può essere un valido deterrente per ladri e malintenzionati: un malvivente potrebbe citofonare per sapere se qualcuno è presente nella vostra abitazione, ed in quel caso voi potrete rispondere anche se siete a chilometri di distanza e far desistere i malfattori dai loro intenti. Il videocitofono Doorbot è stato pensato, progettato e realizzato grazie ad una raccolta fonti denominata “crowd funding”, effettuata per un progetto scaturito dalla mente di due brillanti ragazzi. Ad oggi questo straordinario apparecchio si può acquistare in via esclusiva su questo indirizzo internet. Il costo è di 199 dollari ai quali, eventualmente, vanno aggiunti altri 179 dollari per il meccanismo Lockitron relativo alla parte meccanica; inoltre, per poter effettuare spedizioni al di fuori dagli Stati Uniti, sono necessari altri 20 dollari circa.

    Controllo della casa con Videocitofono a distanza
    4.4 su 4 voti

  • Digital Video Recorder e funzione Full D1

    15 Dicembre 2018 • Videosorveglianza1 Commento

    Gli impianti per la videosorveglianza, ad oggi, risultano sempre più necessari e risolutivi per le persone che desiderano proteggere al meglio la sicurezza delle abitazioni, dei negozi, delle aziende, degli enti pubblici, delle attività commerciali e così via. Uno dei più importanti elementi presenti all’interno dei sistemi per la videosorveglianza è rappresentato dal videoregistratore DVR (Digital Video Recorder): parliamo di un dispositivo che ha il compito indispensabile di processare le immagini generate dalle telecamere in modalità digitale, consentendo in tal modo registrazioni prolungate e caratterizzate da un alto grado di qualità. Il Digital Video Recorder registra e archivia le immagini catturate e funge da filtro di collegamento tra le telecamere ed il monitor. Possiede inoltre l’importante funzione di controllo a distanza tramite la rete internet, e consente la trasmissione delle immagini in tempo reale. Il Digital Video Recorder è dunque uno degli apparecchi più importanti di un impianto di videosorveglianza, in quanto rappresenta il vero e proprio cuore dell’interno sistema di videosorveglianza.

    Sul mercato della sicurezza esistono diverse tipologie di Digital Video Recorder per la videosorveglianza; la scelta del DVR è fondamentale e deve essere effettuata pensando anche all’integrazione con il resto dell’impianto. Inoltre, nel caso in cui risulti necessario, questo dispositivo deve essere in grado di supportare determinate funzioni come la cosiddetta funzione Full D1: vediamo insieme di cosa si tratta. La denominazione Full D1 sta ad indicare che tutti i canali di un Digital Video Recorder, durante la fase di registrazione, possiedono la risoluzione 704×576 pixel, che le immagini generate mantengono un buon grado di risoluzione e che sono prive di scatti. Tutti i Digital Video Recorder garantiscono la possibilità di registrare in risoluzione 704×576 pixel, ma senza la funzione Full D1 si determina una carenza in termini di fluidità delle immagini.

    Ovviamente la funzione Full D1 non risulta necessaria per tutti gli utenti, ma lo è principalmente per coloro i quali desiderano di un servizio di monitoraggio performante e professionale, come ad esempio avviene per le pubbliche amministrazioni, per le grandi aziende private e via dicendo (non è un caso che i Digital Video Recorder che possiedono la funzione Full D1 non sono altamente diffusi in commercio e mantengono ancora dei costi notevolmente alti e quindi non accessibili ai più). Detto ciò, è bene sottolineare che non si registrano ragguardevoli differenze tra un modello Digital Video Recorder con funzione Full D1 e un dispositivo DVR senza questa specifica funzione. Pertanto, dato il prezzo molto elevato, è consigliabile dotarsi di un normale videoregistratore Digital Video Recorder ad un costo più equo ed accessibile, piuttosto che spendere molto denaro per una funzione non necessaria se non nelle specifiche circostante sopra citate. Per quanto riguarda i costi dei normali Digital Video Recorder, questi mutano a seconda del numero dei canali e della tecnologia che li qualifica. Ovviamente, l’acquisto di questo importante dispositivo va vagliato caso per caso, prendendo una decisione accurata in base alla specifiche esigenze e necessità di sicurezza da parte del cliente.

    Digital Video Recorder e funzione Full D1
    4.4 su 6 voti

  • Telecamera Axis a Cupola per uso esterno

    10 Dicembre 2018 • Videosorveglianza1 Commento

    L’azienda Axis è una delle più conosciute nel mondo delle telecamere per la videosorveglianza su protocollo IP. La Axis, leader nel settore, ha proposto recentemente un nuovo tipo di telecamera adatta anche per l’installazione in ambienti all’aperto. Si tratta del modello denominato M3027-PVE: parliamo di una telecamera di rete Dome a cupola ad alta risoluzione (può arrivare sino a 5 megapixel con una lente da 2.8 millimetri), la quale si può installare davvero ovunque (al di sotto di un portico, su una parete o ancora sul soffitto ecc.), e consente di avere una panoramica a 360 gradi dell’ambiente monitorato (180 gradi quando l’installazione avviene sulla parete).

    La Axis M3027-PVE è una camera con viste panoramiche davvero dettagliate e ad altissima qualità e risoluzione. La forma a cupola pensata appositamente per essere protetta in ambiente esterno, può essere usata per individuare attività nei paraggi, monitorare il flusso delle persone presenti nell’area e migliorare la gestione e la sorveglianza delle zone all’aperto circostanti. Questo tipo di telecamera risulta dunque l’ideale per l’installazione in ambienti sia interni che esterni ad esempio presso gli hotel, le stazioni di rifornimento, le attività commerciali, i ristoranti, le scuole, i negozi, gli uffici e così via.

    Il nuovo modello M3027-VE è capace di resistere all’azione degli agenti atmosferici, ai tentativi di manomissione e soprattutto agli eventuali atti vandalici, consente di realizzare riprese in notturna ed è dotato di porte di I/O per il collegamento ad altri dispositivi esterni. Per quanto riguarda il grado di protezione, parliamo di un livello molto alto, ossia l’IP66, che corrisponde ad un tipo di protezione totale contro le ondate di acqua, la polvere, la pioggia e le intemperie in generale. Inoltre, grazie al supporto della tecnologia chiamata Power Over Ethernet, si può utilizzare un unico cavo sia per il collegamento di rete che per l’alimentazione, facilitando così di molto la fase di installazione. Questo tipo di telecamera possiede inoltre uno slot integrato per la scheda micro SDHC, che consente di registrare in maniera continua con una autonomia di svariati giorni su di una scheda di memoria locale, il tutto in un formato denominato Motion Jpeg e H264.

    Si tratta di una telecamera per la sorveglianza con funzionalità denominata “Day-Night”, dotata inoltre di un filtro ad infrarosso rimovibile in maniera automatica. Nel momento in cui il filtro viene rimosso, la telecamera sfrutta la luce ad infrarossi (invisibile all’occhio umano) per realizzare riprese anche nelle ore notturne ottenendo una buona qualità immagini e video in bianco e nero. In più, la telecamera viene già messa a fuoco al momento della consegna, così da ridurre ulteriormente i tempi utili per l’installazione. Le telecamere Axis M3027-PVE offrono il sistema di rilevazione di movimento e possiedono un impianto di allarme caratterizzato dalla funzione detta di anti-manomissione. La fotocamera è in grado di supportare anche l’installazione di applicazioni video intelligenti (Intelligent Video) come ad esempio il conteggio delle persone e la mappatura del calore dei corpi in movimento, tramite l’Axis Camera Application Platform.

    Telecamera Axis a Cupola per uso esterno
    4.5 su 5 voti