Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Forum

forumIl nostro forum ha come scopo quello di raggruppare tutti gli utenti che hanno bisogno di un consiglio per il proprio allarme o che vogliono conoscere il prezzo di un sistema antifurto.

Vuoi sapere come montare un kit d’allarme oppure progettare la sicurezza per la tua casa?
Hai 2 possibilità! Puoi chiedere ai nostri esperti, chiedendo una consulenza gratutita oppure usare il nostro forum per entrare in contatto con utenti che hanno questo hobby come te.

Molti dei nostri utenti hanno deciso di aumentare la protezione della propria abitazione ed installare un impianto di videosorveglianza, vuoi sapere se è una buona scelta e il suo costo? Basta collegarti al forum antifurto fai da te per trovare la risposta.

Ma non è finita! Troverai una sezione adatta per ogni tua esigenza (fisco, leggi, installazione, ecc…) e per ogni tipologia di sensore (antiallagamento, per animali, di fumo, ecc…).

Cosa ci fai ancora qui! Vieni subito a leggere cosa si stanno dicendo centinaia di persone come te!

Forum
4.9 su 20 voti

Commenti all'articolo

  1. roberto ha detto:

    scriveteci numerosi!

    • Massimo ha detto:

      buon giorno
      volevo sapere quale marca usare per l’ antifurto della casa.
      io ho bisogno di separare tre zone 1) tapparelle 2) finestre 3) volumetrico
      grazie

  2. Matteo ha detto:

    Forum davvero molto utile, grazie Roberto!

  3. Franco ha detto:

    grazie per la risposta che mi avete inviato in privato, volevo sapere se è possibile parlare con qualcuno del forum via telefono

    grazie

  4. Salvatore ha detto:

    I Kit fai da te reperibili in rete sono di qualità o sono scadenti?

    • Tonio ha detto:

      Ciao Salvatore, in rete i trova ogni sorta di kit. Ce ne sono di vari prezzi ma è ovvio che devi controllare la provenienza (MARCHIO CE ) e l’affidabilità delle aziende che li distribuiscono.
      Prediligi aziende che garantiscono l’assistenza post-vendita e hanno esperienza nel settore.
      Saluti

    • Tonio ha detto:

      In rete si trova ogni sorta di kit. Ce ne sono di vari prezzi.
      Devi fare attenzione alla provenienza (MARCHIO CE) e l’affidabilità delle aziende che li distribuiscono.
      Prediligi aziende che garantiscono assistenza post vendita e hanno più esperienza nel settore.
      Saluti

    • Andrea ha detto:

      Ciao, io ho acquistato un kit online spendendo 1/3 rispetto a quanto mi aveva chiesto l’elettricista. kit arrivato in tempi brevissimi e totalmente preconfigurato come da me indicato.
      Consiglio vivamente

  5. Mario ha detto:

    la detrazione fiscale spetta anche per il solo acquisto dei materiali?

  6. Valerio Carfagnini ha detto:

    Salve!

    Ho necessita’ di installare un antifurto a casa.
    Ho ricevuto 4 preventivi, ma sorprendentemente hanno dei prezzi molto diversi tra loro.
    Non credendo che il prezzo fa sempre la differenza, mi stavo chiedendo come mai.

    Prima domanda. Voi pensate sia meglio il wireless oppure l’antifurto con i fili?

    Seconda domanda. E’ possibile che la differenza in prezzo e’ legata solo al fatto che un’azienda produce il prodotto e lo da in mano ad un intermediario, mentre un’altra lo produce e lo vende direttamente al consumatore?

    Qui parliamo di differenze tipo 2100 euro e 900 euro.

    Terza domanda. La garanzia di due anni e’ poco o e’ quella standard?

    Quarta domanda. Qualcuno potrebbe cosigliarmi un antifurto funzionale, oppure indirizzarmi al meglio?

    Grazie a tutti

    Valerio

  7. Grazie ha detto:

    Forum davvero molto utile.
    Ho trovato la risposta a tutti i miei dubbi, menomale che ci siete voi!!!

  8. ENZO ha detto:

    SALVE, DESIDERAVO SAPERE SE è POSSIBILE CONFIGURARE DUE O PIU SIRENE WIRELESS SULLO STESSO SISTEMA DI ALLARME.
    GRAZIE..

    • giuliano lodola ha detto:

      certo , puoi metterne quante ne vuoi perchè il segnale radio che manda la centrale è aperto a tutti i ricevitori programmati per riceverlo e anche l’antisabotaggio della sirena stessa cosa

  9. Vito ha detto:

    Ciao a tutti,
    prima di tutto complimenti per il sito davvero ben fatto.
    Vi spiego quale è la mia situazione: 6 anni fa, durante la ristrutturazione del mio appartamento, l’elettricista mi ha installato un antifurto con fili. Purtroppo durante la ristrutturazione avevo un budget ridotto e quindi ho fatto un impianto di allarme abbastanza limitato. 6 Fotocellule per il solo allarme volumentrico, nessun perimetrale, inserimento con chiave e soprattutto nessun combinatore GSM.
    Oggi mi trovo nella necessità di voler aggiornare il sistema di antifurto. Le mie necessità sono le seguenti:
    1. antifurto volumetrico
    2. antifurto anche perimetrale da poter inserire la notte mentre sono in casa. Ci sarebbero da proteggere 1 porta di ingresso, 5 tapparelle e due finestre.
    3. inserimento allarme mediante tastierino per non stare a portare dietro fastidiose chiavi
    4. avviso allarme via telefono, senza secondo me l’allarme non ha senso
    5. anti-jummer visto che so che dei ladri cha hanno colpito la zona di casa mia già si sono attrezzati con i jummer per mettere ko gli impianti d’allarme
    6. conoscere da telefono lo stato dell’allarme
    7. integrare anche una videosorveglianza magari installando una telecamera in un posto strategico che mi faccia controllare la situazione della casa quando sono fuori e che si integri con l’allarme

    Gli ultimi tre punti sarebbero desiderati ma facoltativi.
    So che tutto questo vi può sembrare strano ma vorrei realizzare in fai-da-te questa soluzione pur non essendo un elettricista.
    Mi piacerebbe lasciare la parte già realizzata del volumetrico. Poi ovviamente dovrei acquistare una nuova centralina con modulo GSM integrato. Far funzionare il volumetrico con la nuova centralina e a quel punto realizzare il perimetrale (wireless o wired?) Infine integrare la telecamera/telecamere per la videosorveglianza.

    Ringrazio quanti mi daranno dritte e consigli

    • mario ha detto:

      hai ricevuto risposta in merito alla tua domanda?

    • giuliano lodola ha detto:

      puoi istallare al posto della vecchia centrale una nuova che sia mista radio fili , trovi facilmente in commercio queste apparecchiatura che sostituirà la tua vecchia e nella nuova posizionerai i tuoi vecchi sensori filo aggiungendone anche e metterai tutti i sensori via radio che ti necessitano , oggi quasi tutte hanno anche il gsm a bordo

  10. gabriele ha detto:

    Salve,

    ho già un allarme con un combinatore telefonico gsm, visto che nella mia zona ultimamente ho sentito di arresti di topi d’appartamento che girano con disturbatori di segnale (jammer), vorrei aggiungere un modulo alla mia centralina che inivii mail gestito via cavo dalla mia adsl, conoscete modelli o sistemi simili ?

    spero di essere stato chiaro

  11. Sebastiano ha detto:

    Salve a tutti, sto costruendo casa ed il mio impiantista mi ha proposto per il sistema di sicurezza dei sensori a tenda da istallare nell intercapedine tra porta e persiana. Parlandone con un amico che un po ne intende in campo mi ha detto che questo tipo di sensore potrebbe dare dei falsi allarmi specialmente se istallati su porte che
    rimangono esposte al sole. L alternativa potrebbe essere una barriera ad infrarossi posizionata sui tre lati della casa. voi cosa mi consigliate ciao

  12. Antonio ha detto:

    Salve, da un paio d’anni ho installato un sistema di allarme con sensori ad infrarossi tra le persiane e la finestra (a filo…essendo predisposto.). Purtroppo i falsi allarmi sono frequenti, anche di notte, a persiane chiuse (sbalzi di temperature? boo….). Mi hanno detto che la ditta fornitrice, riconoscendo la possibilità di tali situazioni, mi sostituirebbe i vecchi sensori con quelli di nuove generazione dove è possibile tarare due fattori (mi sembra di aver capito movimento e calore)…e quindi riducendo di molto i rischi di falsi allarmi. Ma ovviamente non lo farebbe gratis…ma con un buon sconto (secondo loro…dato il prezzo per ogni sensore si aggirerebbe tra i 60 e gli 80 euro…tenendo conto che ho ben 18 tra finestre e porte finestre…sarebbe un costo molto ingente…). Avete qualche suggerimento da darmi?

  13. Fabrizio ha detto:

    Buonasera, ho bisogno di un aiuto devo collegare una sirena esterna autoalimentata al mio allarme centrale mi trovo diversi morsetti ossia input 1, input 2, -, siren+ e v+, mentre nella sirena ho +,-,tamper out. Come deo collegare il tutto? Grazie per l’aiuto

    • giuliano lodola ha detto:

      credo sia impossibile spiegarti i collegamenti da quanto dici , ogni sirena ha i suoi morsetti anche se poi il loro funzionamento è simile.
      tutte funzionano a mancanza di alimentazione dalla centrale , hanno il tamper nc che fa scattare la centrale se manomessa , questa è la regola base , poi come collegarla alla tua sirena va visto dal foglio collegamenti , le sirene autoalimentate possono funzionare anche con i soli due fili ca portano l’alimentazione alla sirena e manca in allarme

  14. omar ha detto:

    Salve; desidero avere vostri consigli per la scelta di un sistema antifurto per il mio appartemento, sito al 2° piano di un condominio di 4 piani.
    Per la seconda volta mi hanno derubato, passando dal balcone dell’inquilino sotto di me; accedendo al mio balcone e forzando tapparella e finestra.
    Sto valutando l’installazione di nun sistema allarme; a partire da uno a onde radio; con perimetrale infrarossi installati sui 2 balconi, sensori installati sulle finestre e blindato e un rilevatore di movimento che copre la zona ingresso.
    Volevo sapere se conoscete quest’ultimo prodotto e cosa potete consigliarmi,
    grazie

    • Vito ha detto:

      Ciao Omar, i sensori di movimento sono utili nel rilevare la presenza di una persona nella zona di copertura generata dal sensore.
      In commercio esistono rilevatori di presenza di vario genere: dal semplice infrarosso che rileva il movimento, poi c’è il modello a doppia tecnologia che unisce la microonda all’infrarosso rilevando anche il calore oltre che il movimento; infine c’è il sensore di movimento capace di escludere masse corporee inferioria 25kg, compatibili comn la presenza in casa di animali domestici.
      Ciao

  15. Aleesandra ha detto:

    Salve,
    mi complimento per le tante risposte precise e dettagliate che mi sono servite per chiarire i miei numerosi dubbi!
    Ho la necessità installare un nuovo antifurto utilizzando la predisposizione via cavo presente nel mio appartamento, inserendo due sensori volumetrici ai quali vorrei associare dei sensori alle finestre collegati via wireless, e collegamenti magnetici a porta d’ingresso e tapparelle.
    La mia esigenza fondamentale è poter parzializzare zona giorno e zona notte (separando anche parti perimetrali e zone interne) e inserire magari sensori a tenda, in modo da poter lasciare attivato l’antifurto quando sono in casa con le finestre aperte.
    Le tapparelle, però sono installate filo infisso e potrei installare i sensori solo esternamente a queste (sarebbero coperti dalle zanzariere ). Resto perplessa sul fatto che i sensori sarebbero visibili dall’esterno con le zanzariere chiuse!
    Cosa mi consigli?
    I sensori a tenda risentono dell’esposizione al sole? che differenza esiste con i sensori a doppia tecnologia e quali sono?
    Tieni presente che non mi è possibile installare niente internamente causa presenza del cassettone in legno della tapparella.
    Grazie per l’attenzione!

  16. gianfranco ha detto:

    Salve,vorrei un consiglio.
    Abito a pian terreno e ho intenzione di istallare un allarme,sto facendo dei preventivi e uno ti consiglia una cosa e l’altro l’opposta,e quindi a chi credo?
    Ho una predisposizione,quindi opterei a fili,abito in un palazzo al pian terreno ove il giardino proprio gira intorno a tutta la casa,e questo giardino praticamente è’ esposto a gente di passaggio(praticamente è’ visibile),un tecnico mi ha consigliato di mettere i sensori solo in giardino,ove quando il ladro entra gia’ suona,così risparmierei molto,e a pensiero mio mettere almeno un sensore di movimento in casa,invece altri mi hanno detto che devo mettere anche a tutte le porte e finestre,cosa mi consigliate?

    • Davide ha detto:

      Buongiorno,
      le confermo che un impianto tradizionale prevede sempre i contatti magnetici su tutti gli accessi al fine di garantire una protezione base.
      E’ chiaro che avere dei sensori posizionati in giardino le permette di essere avvertito prima che un ladro entri in casa ma per stare tranquillo le consiglio di installare comunque i sensori su tutte le porte e finestre.
      Saluti

  17. florio ha detto:

    Possi chiedervi un preventivo per un antifurto casa?

    • Amedeo ha detto:

      Dai un’occhiata sul web, ci sono diversi siti specializati in antifurti e i prezzi sono molto molto interessanti. Puoi anche sviluppare da solo un preventivo!
      Se vuoi montarlo da solo chiedi la preconfigurazione così non ti rimane che installare i soli sensori e la sirena!
      In bocca al lupo

  18. Giuliano ha detto:

    Salve, oggi sono venuti a farmi un preventivo x un sistema antifurto wi-fi con centralina touch, 1 sensore magnetico x la porta e 3 per il controllo delle tapparelle (roller) e una sirena interna.
    Il preventivo è di circa 3300€
    Quali sono i più alti standard tecnologici per quello che mi è stato quotato? Tipo qual è il miglior tipo di centralina? Doppia, tripla, multi frequenza con sistemi rollino o qualcosa di simile?
    Tutti i sensori magnetici rilevano sia l’apertura che la vibrazione e l’oscillazione?

    Grazie mille.

    • Paolo ha detto:

      Ciao, dal prezzo che riporti sicuramente ti è stata preventivata una centralina di ultima generazione, quindi a frequenza multipla.
      Anche i sensori devono essere sicuramente a triplo effetto.. però ti conviene approfondire con chi ti ha fornito il preventivo.
      Se ti può interessare dai un’occhiata su internet, anche solo per curiosità ci sono gli stessi prodotti ad un terzo della somma che ti è stata chiesta!
      Ciao

  19. Francesco ha detto:

    qualcuno di voi ha acquistato i kit cinesi da circa 30 euro con centrale, un sensore pir, uno magnetico, una sirena interna e due telecomandi? io ne ho acquistati due ma uno non funziona o meglio non ho capito dal manuale se centrale sensori e telecomandi vanno in qualche modo abbinati… per favore aiutatemi a capire, grazie

    • marino ha detto:

      Ma dai… ma come si fa a pensare di proteggere la casa con un antifurto cinese da 30€?
      Semplicemente assurdo!

      Allora chi paga 1000€ per un buon antifurto casa è un fesso?

      • Dino ha detto:

        Sono d’accordo! Risparmiare si ma con queste cifre è impossibile avere un impianto serio..
        Magari è un giocattolo!
        Un buon antifurto lo trovi a partire da 300€ come minimo!
        Ciao e buona fortuna!

      • gianni ha detto:

        Francesco anche io nutro forti dubbi sul funzionamento e l’affidabilità di un kit così economico..
        Ti conviene cercare online una soluzione migliore, se ne trovano da 200€ in su e puoi contare sul supporto telefonico anche per il post-vendita.
        I kit di allarme ti arrivano già preconfigurati e pronti all’uso.
        In questo modo non avrai alcun problema
        Saluti

  20. Vito ha detto:

    Ciao Vito Con circa 350€ compri una centrale tripla frequenza e combinatore gsm, è previsto l’utilizzo sia di componenti filari sia di quelli senza filo.
    Guarda sui siti specializzati!

  21. Massimo ha detto:

    tantissime richieste qui….. mi accodo anche io e vi chiedo come è possibile collegare l’allarme con la stazione dei carabinieri.. grazie in anticipo se vorrete aiutarmi

  22. Biagio ha detto:

    Ciao Massimo, devi recarti al comando munito di certificato di conformità dell’antifurto e chiedere l’autorizzazione a collegare la centrale.

  23. Christian ha detto:

    Buongiorno,
    vorrei chiedere la differenza tra sensore a tenda e sensore di apertura

  24. Paolo.caramia ha detto:

    ho una casa al mare con due porte di ingresso e tre finestre, mi configurate un buon antifurto per proteggere la mia abitazione e avere la situazione sempre sotto controllo a distanza?

  25. Francesca ha detto:

    Salve!Sto progettando UN Sistema di antifurto per il mio appartamento duplex dovuto al fatto di continue rapine notturne nella mia zona con I proprietari all’interno. Ho diversi dubbi su quale tipo di antifurto far collocare. Al primo piano ho 4 balconi e tre finestre oltre alla porta blindata d’ingresso. Avevo intenzione di far posizionare UN Sistema a cablaggio con due sensori volumetrici, uno nella zona giorno e l’altro nella zona notte. Alle finestre ed ai balconi avevo intenzione di posizionare per ciascuno UN contatto tapparella ed UN contatto infisso interno. Durante la notte, tenendo acceso solo il sensore volumetrico nella zona giorno ho il timore che I ladri, nonostante tutto, possano praticare UN foro nella tapparella dove non e’ presente il filo di contatto e attraverso il vetro entrare nell’appartamento senza far scattare l’allarme. Il mio timore e’ infondato o sarebbe meglio inserire gli infrarossi sui balconi al posto di quello da contatto (Tapparelle/infissi)? Inoltre , nella mansarda ci sono due lucernari e un terrazzo con due portefinestre munite di scuroni. Qual’e’ il modo migliore per proteggerle?Avevo pensato inoltre altri due sensori volumetrici e quelli da contatto su lucernari e infissi e scuroni. Cosa mi consiglia? Grazie, resto in attesa di suggerimenti!

  26. Sergio ha detto:

    Vorrei comprare un sistema di allarme, vi posso inviare la piantina?
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *