Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Antifurto casa

Scopri l'antifurto casa e gli allarmi per la sicurezza della tua abitazione. Se stai pensando all'acquisto di un antifurto senza fili o di sensori di movimento sei nel posto giusto. Grazie al nostro sito potrai trovare la risposta a tutti i tuoi dubbi sull'antifurto casa. Il nostro team di esperti è a tua completa disposizione per aiutarti nella normali problematiche che puoi incontrare o per aiutarti nella miglior scelta nell'acquisto di un antifurto.

  • Bonus antifurto 2022: come funzionano le detrazioni fiscali

    16 Maggio 2022 • Fisco e leggiNessun commento

    L’installazione di un sistema di allarme e in generale di sistemi di sicurezza per la casa rappresenta una questione molto importante. Chi di noi infatti non vorrebbe avere a disposizione un sistema efficace per risolvere la questione dei furti in casa? Anche a livello governativo si tende a privilegiare le soluzioni che riguardano la sicurezza delle abitazioni. Non è un caso che la legge di bilancio 2022 ha tenuto conto delle esigenze odierne, mettendo a disposizione il bonus sicurezza. Si tratta della possibilità in dettaglio di usufruire di detrazioni fiscali pari al 50% delle spese sostenute per i lavori di sicurezza in casa. L’importo da detrarre sarà fruibile in dieci rate annuali.

    Le condizioni per accedere al bonus sicurezza

    La condizione essenziale per poter ottenere i benefici previsti dal bonus sicurezza 2022 consiste nell’effettuare delle spese che non superino il tetto massimo di 96.000 euro. Il proprietario dell’immobile, il comodatario, il soggetto di godimento o l’inquilino devono comprovare di aver eseguito dei lavori che riguardano l’installazione di sistemi di sicurezza, come, per esempio, antifurti ed allarmi.

    Inoltre il bonus è riconosciuto anche per coloro che eseguono lavori per l’installazione di porte blindate e di sistemi antintrusione in generale.

    Il bonus è riconosciuto anche per chi installa dei sistemi di rilevazione di fughe di gas e di rilevazione per gli allagamenti.

    Come fare per ottenere le detrazioni

    Per poter ottenere le detrazioni fiscali non occorre presentare una domanda specifica. Infatti, se si è in regola con il pagamento dell’Imu, le detrazioni possono essere richieste al momento della dichiarazione dei redditi.

    Basta compilare l’apposito riquadro nel modello che si utilizza per dichiarare i redditi annuali. È essenziale però ricordarsi, per ottenere le detrazioni in maniera automatica, di conservare tutti i documenti che riguardano le spese sostenute, per eventuali controlli.

    Il pagamento delle spese deve essere sempre effettuato con sistemi tracciabili. È preferibile utilizzare il bonifico parlante, che nell’apposito modello deve recare alcuni dati fondamentali, come, per esempio, il codice fiscale dell’impresa che esegue i lavori e del beneficiario delle detrazioni.

    Inoltre si deve specificare la causale facendo riferimento anche al numero e alla data della fattura che comprova le spese sostenute.

  • Chiave di allarme: come scegliere un sistema comodo e sicuro

    08 Maggio 2022 • TelecomandiNessun commento

    La chiave di allarme è uno strumento utile in molte situazioni. Stiamo parlando di un dispositivo che permette di controllare l’antifurto, così come avviene nel caso del telecomando di allarme. Entrambi sono degli strumenti utili che consentono di proteggere l’abitazione o il luogo in cui si svolge un’attività lavorativa in maniera semplice ed intuitiva. Quando si sceglie un sistema di allarme si dovrebbe sempre fare attenzione anche agli accessori che consentono di controllarlo: ci riferiamo proprio al telecomando e alla chiave di allarme, che dovrebbero garantire una certa comodità nell’utilizzo e un buon grado di sicurezza.

    Tutti i vantaggi delle chiavi di allarme magnetiche

    Avere a disposizione una chiave di allarme è fondamentale, infatti le chiavi del sistema antifurto sono importanti perché permettono ad esempio di attivare e di disattivare l’allarme quando si entra o si esce di casa. Una chiave consente di evitare di ricordarsi di una specifica password da inserire.

    Esistono chiavi di diverse tipologie, anche se quelle più diffuse sono quelle magnetiche, che si utilizzano insieme ad un lettore apposito. In questo modo potremo appoggiare la chiave direttamente sul sistema per attivare il lettore in pochi istanti.

    Come fare la scelta giusta

    Nella scelta di una chiave di allarme può essere importante tenere conto di alcuni dettagli di rilievo. Ad esempio dovremmo scegliere dei prodotti che prevedano l’utilizzo di diverse chiavi, in modo da avere sempre disponibili dei sistemi per attivare o disattivare l’allarme, ad esempio da distribuire ai componenti della nostra famiglia.

    Inoltre è davvero importante la possibilità di avere a disposizione un sistema di allarme moderno ed efficiente, con la possibilità di utilizzare e di controllare l’impianto di sicurezza attraverso un’applicazione mobile. In questo modo saremo in grado di controllare anche le chiavi di sicurezza e di attivare o disattivare l’allarme anche quando non ci troviamo fisicamente presenti in casa.

    Un sistema di sicurezza integrato con un’applicazione mobile, ad esempio disponibile per smartphone o per tablet, è davvero interessante, perché permette di gestire tutto con grande comodità, ovunque ci troviamo. Se poi abbiniamo anche un impianto di videosorveglianza con telecamere, potremo anche monitorare costantemente l’area da proteggere, anche a distanza, controllando in qualsiasi momento, anche ad esempio quando siamo in vacanza, la nostra casa o il nostro luogo di lavoro.

  • Videocamera interna: come funziona e le caratteristiche

    30 Aprile 2022 • VideosorveglianzaNessun commento

    La videosorveglianza realizzata per mezzo di una videocamera interna aumenta sicuramente il grado di sicurezza di un’abitazione. Infatti sono molti coloro che scelgono di installare delle telecamere all’interno della propria casa per i numerosi vantaggi che questi sistemi possono mettere a disposizione. Spesso infatti una videocamera interna è abbinata all’uso di un’applicazione per smartphone o, in generale, per dispositivi mobili. Quindi in qualunque situazione e in qualunque parte del mondo ci troviamo possiamo sempre controllare ciò che accade nell’area protetta. Ma come facciamo a scegliere una videocamera interna dotata di buone caratteristiche? Approfondiamo l’argomento.

    La telecamera con il riconoscimento facciale

    Parlando delle caratteristiche della telecamera interna di sorveglianza possiamo fare riferimento per esempio ad un aspetto di solito molto apprezzato, che è rappresentato dal riconoscimento facciale. Le moderne tecnologie ci permettono di disporre di dispositivi in grado perfettamente di confrontare i volti, sia quelli noti che quelli sconosciuti.

    È un aspetto molto importante questo per la privacy, perché, in presenza di volti conosciuti all’interno dell’area da proteggere, la telecamera può disabilitare automaticamente la registrazione dei video e dei movimenti.

    I punti di forza della tecnologia senza fili

    Molti oggi optano per i sistemi di comunicazione wireless, che vengono ampiamente sfruttati per la sicurezza dell’abitazione e hanno il vantaggio di essere senza fili. Questi sistemi wireless, che si possono applicare anche alla telecamera, hanno dei vantaggi molto importanti, quelli che potremmo definire dei veri punti di forza.

    Infatti, se scegliamo bene il nostro prodotto da installare, possiamo vedere immagini video accessibili 24 ore su 24, che possono essere accessibili al buio tramite la visione notturna. Inoltre il collegamento internet permette di visualizzare le immagini sul PC, ma anche su smartphone e tablet, per avere sempre sotto controllo che cosa succede in casa in nostra assenza.

    Ci sono delle telecamere particolarmente avanzate che sanno distinguere fra le situazioni comuni e quelle che invece possono rappresentare un pericolo. La telecamera di videosorveglianza, grazie alla comunicazione con la centralina, il cuore del sistema antifurto, può inviarci sullo smartphone degli alert ogni volta che viene rilevato un movimento. Così possiamo agire nel modo più opportuno.

  • Antifurto casa con app: tutti i vantaggi

    07 Marzo 2022 • AntifurtiNessun commento

    Non tutti hanno la possibilità di poter lasciare la propria abitazione custodita grazie alla presenza di un familiare oppure dei carissimi vicini di casa, pronti a proteggere ciò che si custodisce gelosamente da una vita. Inoltre, a causa della scelta di voler vivere lontano dal caos a contatto con la natura, spesso le abitazioni sono isolate e ciò crea un contesto molto allettante per i malintenzionati, che possono agire indisturbati e senza nessuna fretta.

    La presenza dei cani da guardia oppure altri segnali destinati a confermare il fatto che i proprietari siano in casa non sempre sono sufficienti per allontanare i malintenzionati. L’unico rimedio efficiente è l’antifurto casa gestibile con le app, grazie al quale, attraverso il progresso tecnologico e la possibilità di essere sempre collegati ad internet con i nostri smartphone, possiamo sentirci al sicuro, proteggendo la nostra abitazione da remoto.

    Antifurto in casa con controllo da remoto

    Il progresso tecnologico ci dà la possibilità di sentirci al sicuro in ogni circostanza, anche nei momenti in cui siamo lontani dalla nostra abitazione ed abbiamo la necessità di monitorare ciò che accade.

    Si tratta di prodotti collegati alla rete e controllati a distanza tramite protocollo IP grazie alle applicazioni scaricabili dagli store dei sistemi Android ed iPhone. Grazie a tale tecnologia abbiamo la possibilità di sapere che cosa sta accadendo nella nostra abitazione, possiamo attivare oppure disattivare l’antifurto da remoto e mettere in atto tantissime funzioni.

    Sono impianti che hanno algoritmi di criptazione molto sofisticati e sono totalmente al sicuro dagli attacchi, inoltre l’accesso all’app che controlla l’allarme è sempre protetto da password.

    Le funzionalità di un antifurto con app

    Le app per antifurto sono semplici ed intuitive da gestire ed assicurano un livello di sicurezza superiore alla propria abitazione.

    Tali app offrono molteplici funzionalità, come ad esempio la possibilità di potere vedere direttamente dal proprio smartphone dei video oppure delle foto in tempo reale della propria abitazione, scegliere di attivare diverse modalità di allarme, parziale, con cui rendere dotate di allarme solo specifiche aree dell’abitazione, oppure totale.

    Inoltre vi è la possibilità di poter ricevere notifiche nel caso di accessi in casa, in modo da garantire la massima sicurezza.

  • Centralina di allarme in casa: come gestirla e dove posizionarla

    27 Febbraio 2022 • AntifurtiNessun commento

    Un sistema di allarme per la casa è composto da diverse parti, che contribuiscono tutte al buon funzionamento dell’impianto antifurto. Una di queste componenti, che può essere considerata una delle parti principali del sistema, è costituita dalla centralina. La centralina di allarme in casa è il punto fondamentale dell’impianto di allarme e deve essere scelta con molta attenzione, per avere sempre a disposizione un prodotto semplice da usare e innovativo. Naturalmente bisogna scegliere anche tenendo conto delle specificità dell’ambiente che si vuole proteggere con il sistema antifurto per la casa.

    Dove posizionare la centralina di allarme in casa

    Uno degli aspetti fondamentali di cui bisogna tenere conto per la gestione dell’allarme di casa è quello relativo al posizionamento della centralina del sistema. È fondamentale, infatti, poter contare sempre su una posizione che possiamo definire strategica all’interno della casa.

    Solitamente la centralina dovrebbe essere posizionata in un’area al centro dell’abitazione, in un luogo che sia semplice da raggiungere e allo stesso tempo molto sicuro. È essenziale che la centralina di allarme in casa sia posizionata in un posto difficile da raggiungere da parte di altre persone non autorizzate.

    È fondamentale trovare quindi un compromesso tra un luogo sicuro non molto accessibile a terzi e un posto che sia facilmente raggiungibile da chi vive in casa. La sicurezza in questo caso è garantita anche dal fatto che eventuali malintenzionati potrebbero perdere del tempo per raggiungere la centralina del sistema antifurto.

    Come impostare al meglio la centralina

    La gestione della centralina del sistema di allarme per la casa è essenziale e deve avvenire nel modo corretto. Innanzitutto bisogna sempre con regolarità monitorare le condizioni della stessa centralina e dei sensori del sistema di allarme, con un’attenta manutenzione di tutte le parti che compongono l’impianto.

    Ricordiamoci di cambiare ogni tanto la password relativa all’impianto antifurto, che si può gestire proprio attraverso la centralina, per fare in modo che non venga intercettata da altre persone non autorizzate a gestire il nostro impianto di allarme.

    Monitoriamo poi attentamente anche i sensori, che costituiscono una parte importante del sistema antifurto, attivandoli o disattivandoli nel momento in cui lo riteniamo necessario.

  • Come scegliere il migliore l'impianto di allarme, antifurto casa: consiglio dal vostro blog, forum

    02 febbraio 2014 • Antifurti, Installazione antifurto0 Commenti

    proteggi_casaSalve,
    sto valutando su vari forum i prezzi degli antifurto casa sia senza fili che con i fili, cioè filare. Sto cercando un kit allarme preferibilmente senza fili e sinora i blog mi sono stati molto utili.


    Cercando fra opinioni, recensioni, suggerimenti, varie guide, ho visto che i prezzi sono molto variabili e voglio un consiglio su un impianto anti intrusione sia per casa che per l'ufficio.


    Quindi come faccio ad installare un buon impianto di allarme senza fili? quale è il miglior antifurto casa?


    Meglio gsm, pstn, collegato alla linea fissa, con APP, con sms o senza, via smartphone? lo collego ai carabinieri? usufruisco della detrazione statale sugli impianti antifurti? Quali sensori mettere? e che sirena scelgo?


    Ho già chiesto vari preventivi, ho confrontato prezzi ed offerte, insomma come scegliere un buon antifurto casa?


    Alla fine mi sono orientato per il fai da te cosi' risparmio e ho la massima tranquillità e qualità.


    Per la protezione casa vorrei progettare un antifurto senza fili, ho visto anche dei video su youtube. Quindi vi chiedo qualche consiglio per allarmi per casa e impianti di videosorveglianza per la mia villetta a schiera.


    Consigli?


    Grazie




    Salve,
    benvenuto sul nostro blog che è anche un forum e consente di lasciare commenti, richiedere informazioni ed aiuto sui sistema antintrusione, gli allarmi e gli antifurti per casa sia senza fili ma anche via filo.

    Molti ci chiedono quale sia il miglior sistema di allarme. Ma ovviamente dipende dalla situazione di ciascuno di noi.


    Progettare un impianto antifurto senza fili è semplice e poi farlo da solo.

    Se vuoi, mandaci una piantina della tua casa e ti invieremo qualche consiglio


    A presto



Inviaci una domanda Scopri la nostra offerta