Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Antifurti


  • Coupon su casasicura.it il miglior store per i sistemi di allarme e videosorveglianza

    Casasicura propone ciclicamente delle promozioni che vanno da sconti sui prodotti ad oggetti in omaggio. Si tratta spesso di merce costosa e quindi il regalo non è un “contentino” ma una vera e propria integrazione ai kit venduti dall’azienda.

    Attualmente è già attiva una promozione, non c’è un coupon sconto da inserire manualmente ma viene inserito automaticamente via via che si aggiungono i prodotti nel carrello della spesa.

    Il nostro consiglio è comunque di contattare casa sicura sul loro numero whatsapp e chiedere se ci sono coupon sconti addizionali. Il numero whatsapp è 3311489789

    Casasicura.it  è uno dei migliori store per antifurto e telecamere.

    Coupon su casasicura.it il miglior store per i sistemi di allarme e videosorveglianza
    5 su 1 voti

  • Perimetrale: quali sensori scegliere?

    Quando si decide di acquistare un antifurto, un aspetto da non trascurare è la scelta della tipologia dei sensori perimetrali per proteggere le finestre. La cosa più saggia è affidarsi al parere degli esperti del settore e quindi spiegare le proprie esigenze al consulente che si è scelto. Ma è bene conoscere alcune caratteristiche dei perimetrali.

    La prima informazione che è necessario sapere è che i sensori perimetrali specifici per le finestre si dividono principalmente in due grandi tipologie: magnetici e a tendina. I primi prevedono due componenti, il sensore in sé e il magnete. Il sensore reagisce all’allontanamento del magnete e quindi segnala l’apertura della finestra. La sua tecnologia infatti gli consente di “sentire” l’assenza del magnete. Un aspetto da non sottovalutare è la composizione della finestra da proteggere: se infatti è totalmente in metallo è meglio orientarsi sui sensori a contatto magnetico specifici per le blindate. Un’altra variante da prendere in considerazione prima dell’acquisto è lo spessore dell’infisso da proteggere e di conseguenza quello dei sensori; esistono infatti versioni slim o versioni normali dei sensori magnetici.

    L’altra grande famiglia dei sensori perimetrali adatti alla protezione delle finestre sono i sensori a tendina. Questi generano una barriera di protezione ad hoc che copre l’area prospiciente la finestra. La sensibilità dei sensori a tenda è modificabile in base alle esigenze. Come per i magnetici, così anche per i tenda esistono dimensioni diverse: possono essere slim oppure più spessi. In questo caso a determinare la scelta è la larghezza dello spazio dove posizionare i sensori.

    In conclusione, sia i sensori a contatto magnetico sia i sensori a tenda sono affidabili per la protezione delle proprie finestre. Le discriminanti possono essere il prezzo (i magnetici costano meno) e la conformazione del perimetro da proteggere. Facendo le debite considerazioni e magari affidandosi all’esperienza degli addetti ai lavori, si è sicuri di on sbagliare.

    Perimetrale: quali sensori scegliere?
    4.6 su 5 voti

  • Protezione esterni: il perimetrale

    Un sistema di allarme completo necessita di un perimetrale affidabile. Ma cos’è un allarme perimetrale? Innanzitutto vediamo cosa deve proteggere.

    Dove

    Il perimetrale va installato all’esterno dell’edificio da difendere (abitazione, negozio, scuole, ecc). La sua funzione è infatti quella di rilevare la presenza dei malintenzionati prima che si avvicinino all’interno del locale.

    Come

    La tecnologia che sta alla base di un allarme perimetrale è quella dei raggi infrarossi; il sensore dedicato alla protezione degli esterni, infatti, crea barriere invisibili oltrepassate le quali il sistema si allarma. Montare un dispositivo perimetrale è semplice e veloce: è sufficiente un supporto fisso oppure lo si installa direttamente su un muro. Disposti sul perimetro esterno, i sensori a raggi infrarossi garantiscono una protezione completa dell’immobile. Sono consigliati per edifici di ogni genere, non solo abitazioni private, ma anche esercizi commerciali, scuole, magazzini, aziende. Grazie alla parzializzazione del sistema, i sensori perimetrali sono attivi sia quando si è all’interno dell’edificio, sia quando si è assenti. In questo modo, l’immobile è sempre protetto.

    Tipologia

    In commercio esiste una grande quantità di sensori perimetrali. Possono essere filari oppure wireless, più o meno sensibili, con un’ampia copertura o con portate più limitate (soluzione consigliata nei casi in cui, ad esempio, a dover essere protetto è un giardino privato confinante con altre proprietà), anti-tamperig ecc. L’importante è capire cosa proteggere, il modello adatto alle nostre esigenze è lì fuori che ci aspetta.

    Prezzi

    I costi di un sensore perimetrale variano a seconda delle caratteristiche. Si parte da ottanta euro per salire di prezzo nel caso dei sistemi più complessi.

    Protezione esterni: il perimetrale
    4.6 su 6 voti

  • Centrale Mondialtec: tastiera touch screen, internet e domotica

    12 Maggio 2020 • AntifurtiNessun commento

    Attraverso questo articolo vi proponiamo una veloce e puntuale panoramica sulle innumerevoli potenzialità della centrale antifurto PRO GSM INTERNET proposta dall’azienda romana Mondialtec, con 8/64 zone, tastiera touch screen, GSM e domotica integrati, gestione a 360 gradi via internet, Smartphone, pc e Tablet. Questo modello di centrale è dotato dell’innovativa tastiera touch grafica da 5,7″ con modulo parlante, che oltre a dare un tocco di raffinatezza e tecnologia al sistema di antifurto, permette una gestione più facile e confortevole dell’impianto, nonché l’attivazione domotica di luci, avvolgibili, caldaie, irrigazione e così via, il tutto con un unico e rapido tocco da parte dell’utente. Inoltre, grazie alla tele gestione da remoto più importante e tecnologica di sempre, oltre alla possibilità di gestire la centralina attraverso le telefonate e gli sms, tramite il modulo internet integrato si potrà tenere tutto a stretto controllo da pc, mac, iphone, ipad, smartphone, tablet e dispositivi android. In tutto questo la grafica risulta facile, pulita e funzionale, ed è proprio grazie ad essa che si potrà effettuare la gestione dell’intera domotica. Puoi costruire il tuo sistema di allarme identificando zona per zona e dando una denominazione ad ogni rilevatore. In più, hai a disposizione sino a otto diversi scenari inseribili da programmare e personalizzare, impostando a tuo piacere l’attivazione di notte e/o quella perimetrale, l’attivazione quando ti trovi in cortile e via dicendo, il tutto con la massima autonomia e agiatezza.

    Per tutte queste ragioni la PRO GSM INTERNET rappresenta una centrale modulare straordinaria e del tutto nuova nel panorama dei prodotti per la sicurezza. Di qualunque cosa si possa necessitare (moduli via radio, espansione di zone, di uscite e così via), ti basterà aggiungere un modulo per avere tutto ciò a cui aspiri. Questo modello di centrale è stato progettato per essere performante a 360 gradi, senza perdere al tempo stesso la massima facilità d’uso. Pochi menù e ben impostati permettono all’utente di fare a meno di ricorrere ogni tre per due al manuale delle istruzioni. Inoltre il modulo GSM e la componente internet sono già inseriti nella scheda della centralina, mentre gli sms vocali e i messaggi sono già pre impostati, così da ricevere il tutto già pronto all’uso senza perdere tempo nella programmazione. Come se tutto questo non bastasse, tramite l’integrazione del GSM, la centralina è in grado di comunicare con il combinatore telefonico in modo diretto e immediato per presentarti gli eventi in maniera dettagliata, con una tele gestione da cellulare funzionale ed efficiente.

    Se fino ad oggi hai pensato che gestire le luci, il sistema d’irrigazione, la caldaia o le tapparelle a distanza da remoto era una cosa complicata e costosa, ora potrai ricrederti alla grande! Sarà sufficiente inserire un circuito su ciascun apparecchio che desideri comandare e null’altro; puoi gestire i comandi comodamente dal tuo cellulare. Come già ampiamente specificato, la centrale PRO GSM INTERNET è semplice da programmare, ma se desideri procedere ancor più rapidamente ed avere tutto sott’occhio in una sola schermata, potrai anche collegare il cavo USB alla centralina, programmando tutto dal computer.

    Centrale Mondialtec: tastiera touch screen, internet e domotica
    4.4 su 3 voti

  • Tipologie centraline antifurto

    07 Maggio 2020 • AntifurtiNessun commento

    Domanda:

    Buongiorno,

    Attualmente quali sono le tipologie di centraline antifurto che si trovano in commercio?

    Grazie

    Fabio

    Risposta:

    Buongiorno Fabio,

    devo dire che la tua domanda è abbastanza generica poiché ci sono tantissime tipologie e modelli di centrali d’antifurto, pertanto credo sia più corretto focalizzarsi sui prodotti di una singola ditta che propone sistemi di antifurto di alta qualità ad un buon prezzo.

    1. Entry Level – si tratta di una centrale ideale per coloro i quali non hanno l’occorrenza di necessità particolareggiate, ma vogliono solamente che il sistema di allarme faccia il proprio dovere, ovvero quello di attivarsi e suonare. La programmazione di questa centrale è dunque basilare ed essenziale, per questo è adatta a moltissimi utenti, ed offre comunque le regolazioni indispensabili per il corretto funzionamento di un sistema di sicurezza. Per questo motivo il suo prezzo risulta relativamente basso e quindi accessibile ai più.
    2. Semi Pro – con questa centrale le funzioni sono un po’ più avanzate riguardo la programmazione ed il carico dell’antifurto, pur garantendo semplicità nell’uso e nelle varie funzionalità. Rispetto al primo modello, è fruibile una più vasta possibilità di scelta in fatto di programmazione (immissione allarme perimetrale o totale; bilanciamento delle zone; opportunità di scelta su quali zone temporizzare e quali no) ed una configurazione elettronica più idonea a sostenere carichi rilevanti (ad esempio di sensori, di sirene e così via). L’antifurto sarà dunque valido e sicuro anche se di grosse dimensioni, ed il suo costo risulterà di impatto medio ma in ogni caso non elevato.
    3. Pro – l’azienda ha valutato che questa centrale è adatta per qualunque tipo di sistema di antifurto e per tutte le esigenze di sicurezza: la sua struttura, infatti, sostiene ottimamente un grande impianto, e dove non riuscisse a farlo o non dovesse avere i requisiti richiesti, si possono valutare delle espansioni da installare in modo facile e veloce (espansioni per rilevatori wireless e telecomandi, per aumentare i rilevatori, per l’alimentazione e così via). La programmazione della centrale risulta assolutamente versatile, poiché prevede qualunque genere di esigenza da parte dell’installatore, dell’utilizzatore e del luogo di installazione. Esistono poi delle vere e proprie chicche innovative come la tastiera parlante o la possibilità di gestione a distanza che rendono molto contento anche il cliente finale, il tutto ad un prezzo non eccessivo. Tuttavia è un po’ più lungo da impostare per l’utente che non ha grande dimestichezza con la tecnologia, anche se in realtà realizzando l’impostazione attraverso il pc, tale limite viene risolto ed anzi risulta molto scorrevole ed intuitivo.

    Le tre tipologie si centraline appena delineate, qualunque sia il loro profilo, sono comunque tutte di livello professionale e perciò di eccellente fattura con una buona durata nel corso degli anni. Detto ciò, è fondamentale diffidare da quei sistemi di antifurto da supermercato o dagli installatori improvvisati e di passaggio! Bisogna rivolgersi sempre ad una ditta specializzata in grado di offrire assistenza tecnica, installazione, certificazioni e garanzie.

    Tipologie centraline antifurto
    4.8 su 6 voti