Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Nicola


  • Antifurti wireless e falsi allarmi

    27 Febbraio 2015 • AntifurtiNessun commento

    falsi allarmiSalve,

    sono Nicola e nella mia villa ho installato 2 access point 2.4 GHz, sono stati impostati sui canali 1, 5 e 13, ognuno con una potenza di 21 db. Uno di questi, che per comodità chiamerò X, è particolarmente vicino al ricevitore wireless dell’allarme e quello Y è vicino ai sensori. Tutto il sistema funziona sulla frequenza 315 MHz.

    Dopo poco tempo, l’impianto ha iniziato a dare problemi, in particolare i sensori vicini a X. Tutto è tornato a funzionare quando il tecnico ha staccato gli access point. Ora sono stati ricollegati, abbassando i db. Ti chiedo come mai gli access point a 2.4 GHz danno fastidio al sistema?

    Grazie per la risposta che mi darai.

    Nicola

     

    Ciao Nicola,

    il succo della questione è che le interferenze radio esistono anche su frequenze diverse. In più, come tu stesso scrivi, trasmettitori e riceventi sono molto vicini e per questo c’è da considerare potenza del segnale, eventuali riflessioni, ecc.

    La cosa più semplice da fare è provare a variare la distanza tra il ricevitore e l’access point, inoltre potresti orientare il TX in maniera differente oppure provare a schermare lo spazio che intercorre tra i due oggetti.

    Ci tengo ad essere preciso: i sistemi antifurto wireless non dovrebbero operare sulla frequenza di cui parli, bensì sulla 433 o 866 MHz e quindi il tuo problema potrebbe stare anche nella schermatura del circuito!

     

    Antifurti wireless e falsi allarmi
    4.43 su 7 voti

  • Sensori d’allarme: PIR e doppia tecnologia

    pirCiao,

    sono Nicola e dato che tra pochi giorni verranno a installarmi un sistema d’allarme filare, vorrei chiederti come riconoscere un sensore PIR da uno a doppia tecnologia.

    Grazie

    Salve Nicola,

    all’apparenza sono sensori molto simili tra loro e in effetti anche un esperto farebbe difficoltà nel riconoscerli dall’involucro.

    Guardandoli esternamente ti sono utili i led, due o tre di colore diverso, che segnalano la presenza dell’una o dell’altra tecnologia; prova a camminare di fronte al sensore e, a seconda delle tempistiche di risposta si tratta dell’una o dell’altra.

    Se invece vuoi provare ad aprirli, allora dovrai verificare la presenza di un un’antenna planare e di un piroelettrico in caso di sensore a doppia frequenza, oppure cercare più elementi in caso di doppio/triplo PIR.

    Spero di esserti stato d’aiuto!

    Sensori d’allarme: PIR e doppia tecnologia
    4.63 su 7 voti