Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Sensori infrarosso


  • Protezione esterni: il perimetrale

    Un sistema di allarme completo necessita di un perimetrale affidabile. Ma cos’è un allarme perimetrale? Innanzitutto vediamo cosa deve proteggere.

    Dove

    Il perimetrale va installato all’esterno dell’edificio da difendere (abitazione, negozio, scuole, ecc). La sua funzione è infatti quella di rilevare la presenza dei malintenzionati prima che si avvicinino all’interno del locale.

    Come

    La tecnologia che sta alla base di un allarme perimetrale è quella dei raggi infrarossi; il sensore dedicato alla protezione degli esterni, infatti, crea barriere invisibili oltrepassate le quali il sistema si allarma. Montare un dispositivo perimetrale è semplice e veloce: è sufficiente un supporto fisso oppure lo si installa direttamente su un muro. Disposti sul perimetro esterno, i sensori a raggi infrarossi garantiscono una protezione completa dell’immobile. Sono consigliati per edifici di ogni genere, non solo abitazioni private, ma anche esercizi commerciali, scuole, magazzini, aziende. Grazie alla parzializzazione del sistema, i sensori perimetrali sono attivi sia quando si è all’interno dell’edificio, sia quando si è assenti. In questo modo, l’immobile è sempre protetto.

    Tipologia

    In commercio esiste una grande quantità di sensori perimetrali. Possono essere filari oppure wireless, più o meno sensibili, con un’ampia copertura o con portate più limitate (soluzione consigliata nei casi in cui, ad esempio, a dover essere protetto è un giardino privato confinante con altre proprietà), anti-tamperig ecc. L’importante è capire cosa proteggere, il modello adatto alle nostre esigenze è lì fuori che ci aspetta.

    Prezzi

    I costi di un sensore perimetrale variano a seconda delle caratteristiche. Si parte da ottanta euro per salire di prezzo nel caso dei sistemi più complessi.

    Protezione esterni: il perimetrale
    4.6 su 6 voti

  • Come ritardare i sensori infrarosso?

    barriere_infrarossiBuonasera,

    vorrei sapere come posticipare l’entrata in funzione dei sensori infrarosso una volta inserito l’allarme.

    Grazie, Bruno

     

    Ciao Bruno,

    la funzione di cui parli è propria della centrale e non dei sensori. Dovrai, quindi, leggere il manuale d’installazione e cercare la voce sull’impostazione del ritardo. Se hai più sensori, individua prima quale sia l’ingresso che ti interessa poi seleziona la voce “ritardato” e imposta i secondi che la centrale deve aspettare prima che possa generare l’allarme.

    Spero di esserti stato utile!

    Come ritardare i sensori infrarosso?
    4.44 su 5 voti

  • Sensori infrarosso e temperature rigide

    termometroSalve,

    stavo cercando notizie sull’installazione di sensori infrarosso, via radio e via filo, in zone di montagna, destinate a sfiorare di anche -20°, ma non ho trovato nulla. Sai dirmi se i sensori a tenda via radio sono in grado di funzionare a queste temperature? C’è qualche soluzione particolare per una casa che non viene regolarmente scaldata?

    Ti ringrazio

    Tonino

     

    Ciao Tonino,

    mi hai posto una domanda delicata. Ti spiego: il problema non sta tanto nel funzionamento del sensore infrarosso in condizioni rigide, quanto nella certificazione dei componenti elettronici del circuito di controllo. In parole povere, un sensore è certificato in base alle specifiche tecniche dei singoli componenti e poiché si tratta di prodotti utilizzati per applicazioni standard, le temperature garantite vanno dai -2° a +40°. Per questi motivi farai difficoltà a trovare sul mercato prodotti certificati per temperature diverse e se ci riuscirai di certo avranno costi maggiori.

    Per rispondere alle tue domande, posso dire che sì, esistono sensori capaci di funzionare a temperature come -15/20 gradi, si tratta di prodottti per l’esterno che puoi montare anche all’interno, ma ci sono anche molti prodotti standard che, nonostante non siano certificati per funzionare a temperature molto rigide, non danno nessun tipo di problema quando si comincia a scendere sotto lo zero. Anzi, per esperienza, posso dirti che sono sempre le temperature elevate a dare maggior fastidio. Io fossi in te farei una prova con un sensore infrarosso tradizionale, per capire come va!

    Tienimi aggiornato

    Sensori infrarosso e temperature rigide
    4.67 su 3 voti

  • Sensori infrarosso e possibili interferenze

    sensore-infrarossoBuonasera,

    sto per acquistare un impianto antifurto wireless, ma vorrei essere certo che la scelta sia quella giusta!

    In particolare, vorrei sapere se possono essere installati due sensori volumetrici nella stessa stanza senza che si verifichino falsi allarmi. Spiego meglio: la stanza è molto grande e si vengono a creare alcune zone d’ombra, per questo ne consiglia due, ma così i raggi dei sensori vengono inevitabilmente ad intersecarsi. I sensori volumetrici sono ad infrarossi: 19 raggi, con copertura 12 m, 90°.

    L’impianto prevede, poi, sensori a tenda da installare sulle volte delle finestre, per avere una sicurezza maggiore e poter essere tranquilli anche quando siamo in casa.

    Ti ringrazio

    Carlo

     

    Salve Carlo,

    i sensori volumetrici infrarosso rilevano in maniera passiva la presenza all’interno del raggio d’azione, per cui non possono causare falsi alarmi se installati in due parti della stessa stanza, forse hai fatto confusione con i sensori a doppia tecnologia – infrarosso + microonda.

    Hai fatto bene a installare anche sensori perimetrali, come dico sempre un buon impianto ha bisogno sia di sensori perimetrali che di volumetrici, anche quando il livello di rischio è medio-basso.

    Torna a scrivermi se hai bisogno!

    Sensori infrarosso e possibili interferenze
    4.83 su 6 voti

  • Sensori infrarosso – Installazione e orientamento

    05 Febbraio 2014 • Antifurti, Sensori perimetraliNessun commento

    sensore soffittoBuongiorno,

    sono Gino e vorrei parlarti del mio problema. Vivo in una casa antica che si caratterizza per i suoi soffitti molto alti (4 metri e mezzo da terra), così mi ritrovo degli stanzoni enormi. Mi chiedo, ma soprattutto ti chiedo se è corretto posizionare i sensori infrarosso a circa 3,5 metri di altezza, magari in posizione centrale.

    Mille grazie

    Gino

     

    Buongiorno Gino,

    per prima cosa ti consiglio di controllare le istruzioni di montaggio per verificare il raggio del prodotto, cerca la voce diagramma di copertura.

    Solitamente i sensori hanno un’installazione tipica tra i 2,10 e i 2,50 metri, ma ci sono anche sensori a lunga portata e questo potrebbe essere il tuo caso, quindi se non li hai ancora acquistati tieni conto di questo.

    A questo punto, orientando il sensore verso il basso, devi solo fare attenzione a non lasciare zone scoperte.

    Per altri suggerimenti, scrivi pure.

    Saluti

    Sensori infrarosso – Installazione e orientamento
    4.5 su 2 voti