Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

prezzo


  • Prezzo impianto videosorveglianza

    02 Maggio 2020 • VideosorveglianzaNessun commento

    Domanda:

    Buonasera,

    mi chiamo Loreto e sto valutando l’idea di proteggere la mia famiglia acquistando ed installando in casa un sistema con telecamere di videosorveglianza. Devo dire con tutta franchezza di non essere un esperto in materia, per cui ho paura di incorrere in fregature sia per quanto riguarda la qualità dei dispositivi, sia per ciò che concerne il loro prezzo. Per questo motivo, prima di procedere effettivamente con l’acquisto, vorrei sapere in linea di massima quali sono attualmente in commercio i prezzi per gli impianti di videosorveglianza, e quali le aziende oneste alle quali bisogna rivolgersi. Ti ringrazio tanto per l’aiuto che gentilmente mi darai nella risposta!

    Cordiali saluti

    Loreto

    Risposta:

    Buonasera Loreto,

    Prima di tutto devo premettere che il prezzo di un sistema di videosorveglianza è quasi impossibile da quantificare a priori: i costi, infatti, possono variare di molto per diversi motivi, primo fra tutti in base all’idea di sicurezza e di videosorveglianza che ciascuno ha. Ad esempio si può realizzare un impianto di videosorveglianza anche soltanto installando una telecamera ed uno schermo; anche in questo caso, comunque, si deve andare a decidere il modello di telecamera, che può andare da un prezzo estremamente basso ad un prezzo molto elevato, e scegliere la tipologia di monitor (in determinate circostanze può essere anche il televisore di casa).

    Detto ciò, possiamo aprire un’altra discussione per coloro i quali sono interessati ad effettuare la registrazione video: in tale contesto, difatti, in commercio ci sono diverse tipologie e modelli di videoregistratori, il cui costo può variare in base alle funzioni, alle caratteristiche e all’ampiezza dell’impianto stesso. Proprio a tal proposito, per esempio, ci si può dotare di un impianto di videosorveglianza anche avendo soltanto una videocamera connessa alla rete internet, eventualmente con un software di videoregistrazione da installare sul proprio computer.

    Oltre a ciò va detto che ci sono altresì numerose soluzioni wireless (senza fili, wi-fi), o ancora sistemi che sfruttano la tecnologia occultabile. Tra le variabili che riguardano la valutazione dei costi, non bisogna tralasciare l’aspetto manodopera sul campo, che in alcuni casi occorre necessariamente per realizzare una corretta e duratura installazione. Insomma, dopo questi brevi ed essenziali ragionamenti sulla tua domanda, risulta chiaro che per fare le cose nel modo giusto è indispensabile contattare un’azienda seria e professionale che opera con comprovata esperienza nel settore di videosorveglianza.

    A tal proposito ti consiglio di contattare la Mondialtec con sede Roma, poiché offre un’ampia gamma di offerte sulle telecamere e sulle apparecchiature di videosorveglianza a 360 gradi, dal sistema di sicurezza più semplice e intuitivo al più articolato e complesso. In più, questa ditta è estremamente accogliente e garantisce assistenza tecnica anche agli utenti meno esperti che desiderano realizzare l’installazione fai da te, senza farli mai sentire un peso. Per tutte queste ragioni ti indico il loro sito web, www.mondialtec.it, troverai tutte le informazioni utili per fare un acquisto consapevole e di qualità, il tutto con un ottimo rapporto qualità prezzo. Ti saluto, se dovessi avere bisogno di altri chiarimenti mi trovi qui!

    Prezzo impianto videosorveglianza
    4.2 su 5 voti

  • Prezzo impianto antifurto

    01 Febbraio 2020 • AntifurtiNessun commento

    La maggior parte degli utenti che si avvicinano al mondo dei sistemi di sicurezza sono interessati, prima delle altre cose, al prezzo. Senza dubbio definire un budget per questo tipo di spesa è importante, ma al tempo stesso è fondamentale capire che nel panorama dei prodotti per la sicurezza, il prezzo non rappresenta l’unico parametro da dover prendere in seria considerazione. Prima di ogni alta cosa occorre sapere e controllare che i materiali siano di qualità e che rispondano non solo ai criteri strutturali della casa o dell’ufficio che si intende allarmare, ma soprattutto alle specifiche esigenze di sicurezza personali di abita o frequenza l’edificio in questione.

    Per esempio una centralina d’antifurto presenta dei costi che possono variare da qualche centinaia di euro sino ad arrivare anche ad un migliaio di euro, il tutto in base a diversi fattori fra cui il marchio, le funzionalità e la qualità dei componenti che caratterizzano il sistema d’allarme. Molto importante fra le funzioni di una centralina è il numero di zone che è in grado di gestire, la possibilità di poter parzializzare, la presenza o meno del combinatore telefonico per l’avviso di chiamata in caso d’allarme, le modalità di attivazione e di disattivazione del sistema tramite la tastiera, la tastiera e telecomando o ancora la tastiera e la chiave elettronica.

    Anche i sensori influiscono notevolmente sul costo di un impianto di antifurto, poiché da essi dipende buona parte del suo funzionamento, pertanto è sconsigliabile risparmiare troppo su tali elementi, si incorrerebbe in malfunzionamenti e/o nella fastidiosa e continua manifestazione dei falsi allarmi, rendendo il sistema del tutto inservibile. Nel mondo dei dispositivi per la sicurezza, fra i sensori più costosi sono da annoverare i PIR (Passive InfraRed sensor, ovvero i sensori ad infrarosso passivo, e le barriere perimetrali, mentre fra i più economici ci sono i contatti magnetici d’apertura.

    La sirena d’antifurto è un altro importante elemento che influisce sul funzionamento e sul costo finale di un sistema: presa singolarmente non costa molto, ma se si tratta di un modello di buona qualità si rivela un indispensabile ed eccellente alleato per la protezione della vostra casa o dell’ufficio. Da sottolineare che le sirene da esterno hanno un prezzo un po’ di alto rispetto a quelle da interno, specialmente se dotate di sistemi innovativi come l’anti manomissione e l’anti strappo.

    Ad ogni modo, al di là delle differenze che intercorrono fra sistema e sistema in relazione a quanto appena detto, il prezzo di un buon impianto di antifurto si aggira intorno a 1000 euro, anche se sempre più store on line offrono la possibilità di dotarsi di sistemi d’allarme con un ottimo rapporto tra la qualità ed il prezzo. In ogni caso, ed in particolar modo se si ha a che fare con il mondo del web, prima di procedere all’acquisto è necessario verificare con attenzione che l’azienda produttrice sia affidabile, che venda prodotti forniti delle dovute certificazioni e della garanzia di almeno due anni, secondo quanto previsto dalle normative vigenti in materia di antifurti.

    Prezzo impianto antifurto
    4 su 3 voti

  • Prodotti antifurto blasonati VS qualità a minor prezzo

    Buon pomeriggio,

    mi chiamo Valerio e in questo periodo mi sto informando sui vari sistemi di antifurto poiché a breve mi piacerebbe installarne uno, pertanto ho deciso di condividere con te alcune riflessioni. Ho intenzione di dotarmi di un impianto senza fili e ho avuto modo di notare che le aziende più note offrono dei sistemi a doppia frequenza a prezzi abbastanza inaccessibili! Senza dubbio la sicurezza è un aspetto molto importante, ma io vorrei trovare qualche cosa che sia economicamente accessibile e al contempo efficace e di qualità. A tal proposito ti domando: siamo sicuri che spendendo tanto di più si è davvero tanto più corrisposti in fatto di affidabilità? Io ho molte perplessità… L’altro quesito riguarda la tecnologia che si basa sulla doppia frequenza, che mi assicura di più? Ho effettuato delle ricerche e leggendo ho capito che è più sicura ed evita che il sistema wireless venga sabotato, ma se un ladro è esperto non sarà comunque capace di oscurare e disturbare anche una doppia frequenza? Se decido di optare per un sistema a mono frequenza più economico, meglio scegliere la 433 MHz o la 868 MHz, che è la più consigliata? Sicuro di una tua risposta, ti ringrazio per l’attenzione e la disponibilità!

    Un saluto

    Valerio

    Risposta:

    Buon pomeriggio Valerio,

    approfitto dei contenuti della tua e-mail per rimarcare che la sicurezza è fondamentale, ma lo è ugualmente il confronto consapevole dei vari prezzi proposti in commercio. Naturalmente, comprare del materiale scadente o centellinare sull’installazione significa sborsare invano i propri soldi, tanto quanto lo è acquistare del materiale super professionale, poiché tutto deve essere commisurato alle proprie specifiche necessità di sicurezza.

    È un fatto che i sistemi wireless presuppongono lo svantaggio di non poter constatare in tempo reale il tentativo di manomissione, come succede invece nell’ambito dei sistemi filari (con il taglio dei cavi). La tecnologia che si basa sulla doppia frequenza nasce proprio per ovviare a questo problema, in quanto è più affidabile e sicuramente offre un livello di protezione maggiore. Detto ciò, ti suggerisco di dotarti di un buon impianto di sicurezza che presenti un buon rapporto tra la qualità ed il prezzo; la scelta tra la frequenza 433 MHz e/o la 868 MHz non fa alcuna differenza. Ribadisco che un sistema a doppia frequenza è senza dubbio da preferire rispetto a quello a mono frequenza.

    Rispetto a modelli e kit super blasonati, costosi e pieni di funzionalità che non utilizzerai mai, la tecnologia a doppia frequenza ti permette, in parole povere, di avere due orecchi invece di uno soltanto! Ci tengo a dire sia a te che a tutti gli altri lettori che mi seguono che non è assolutamente vero che gli impianti a doppia frequenza costino di più di quelli a singola frequenza, basta saper cercare e prendere la giusta decisione in base alle proprie esigenze di sicurezza!

    Spero di averti risposto in maniera chiara e concisa, se dovessi avere bisogno di altro torna pure a scrivermi! Auguri per il tuo sistema, un saluto e a presto

    Prodotti antifurto blasonati VS qualità a minor prezzo
    4 su 6 voti