Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Problemi


  • Problemi con l’installatore dell’antifurto

    22 Settembre 2019 • Installazione antifurtoNessun commento

    Buon pomeriggio,

    mi chiamo Valentina e sono di Torino, prima di spiegarti cosa mi è successo ci tengo a farti i complimenti per il tuo blog, sempre aggiornato e stimolante! Ho deciso di scriverti perché ho un serio problema con l’installatore che non molto tempo fa si è occupato dell’installazione di un sistema di antifurto filare all’interno della mia abitazione. Ti spiego nel dettaglio, in realtà questa persona è ad oggi totalmente irreperibile, ho provato a contattarlo più e più volte tramite il numero che lui stesso mi aveva dato ma niente, non riesco più a trovarlo in nessun modo… Capisci bene la mia ansia e la mia preoccupazione al riguardo, in quanto lui è in possesso di informazioni e dati sensibili che riguardano non solo il mio appartamento ma anche l’impianto di antifurto! Secondo te cosa posso fare? Come devo muovermi per risolvere questa situazione ed essere sicura che dati e codici siano al sicuro? Grazie mille per l’attenzione e per il tempo che vorrai dedicarmi, spero tu possa darmi una mano per fare luce su tutta questa faccenda perché sta diventando un pensiero fisso per me e la mia famiglia.

    Un saluto

    Valentina da Torino

    Buon pomeriggio Valentina,

    ti ringrazio per i bei complimenti sul blog! Mi rendo conto che non riuscire più a mettersi in contatto con il proprio installatore può destare qualche dubbio e far pensare al peggio, ma parto subito dicendoti che forse questo installatore ha le sue buone motivazioni per non risponderti. Te lo dico perché magari non fa più quel mestiere, o ancora può aver chiuso la sua attività ed eventualmente può aver provveduto anche a distruggere la documentazione riguardante le installazioni che ha effettuato nel corso della sua attività (come si fa di solito). Certamente, se non succede nulla al tuo sistema di antifurto, all’installatore non gli si può imputare alcun tipo di responsabilità.

    Inoltre ti dico che non dovresti neanche angosciarti più di tanto riguardo i dati sensibili in suo possesso, poiché tecnicamente dovrebbe avere solo un codice di manutenzione, che in tutti i casi è diverso dal tuo (quest’ultimo si usa solo nelle operazioni tecniche), mentre non dovrebbe essere in possesso dei codici di inserimento e di disinserimento del sistema di antifurto, cosa che invece a te interessa in quanto proprietaria della casa e dell’impianto. Pertanto, secondo il mio parere, non dovresti fare niente e dormire sonni tranquilli.

    Soltanto nel caso in cui tu subisca un furto e il sistema di allarme risulti spento, potrai sporgere una denuncia alle forze dell’ordine, indicando con quale codice è stato disattivato il tuo impianto di antifurto. Se invece dovessi avere bisogno di effettuare interventi di manutenzione, a quel punto dovresti risalire alla ditta costruttrice, per poi contattarla e chiedere di indicarti altri installatori o manutentori vicini al tuo domicilio. Spero di essere stato chiaro e soprattutto di aiuto, ti ripeto che non c’è nessun motivo per essere preoccupata, stai serena e per qualsiasi altra domanda o informazione sono qui a disposizione! Un saluto

    Problemi con l’installatore dell’antifurto
    4 su 6 voti

  • Problemi su un sensore volumetrico filare

    31 Gennaio 2015 • Antifurti, Sensori volumetriciNessun commento

    volumetricoCiao,

    il mio impianto d’allarme scatta senza motivo, il problema viene sempre dallo stesso sensore filare, ma non mi spiego perché. Potrebbero essere gli insetti? La vicinanza del divano? Credi sia opportuno sostituirlo?

    Grazie

    Tania

     

    Ciao Tania,

    avrei bisogno di sapere che tipo di sensore filare è…da incasso di che tipo? Per caso infrarosso?

    Se si trattasse di un sensore IR di tipo modulare, non penso che il problema possa venire dalla vicinanza col divano e anche l’idea dell’insetto mi sembra improbabile. Invece potrebbe trattarsi di un’interferenza oppure di un difetto del sensore.

    Se invece stiamo parlando di un sensore diverso, allora torna a scrivermi e cercheremo una soluzione!

     

    Problemi su un sensore volumetrico filare
    3.68 su 5 voti

  • Problemi con l’installazione di un sistema antifurto

    installatoreBuonasera,
    mi presento, sono Ignazio e faccio l’installatore, sono giovane e non ho ancora troppa esperienza. Ti sottopongo un caso che mi è capitato questi giorni, magari puoi aiutarmi: ho installato un sistema d’allarme con una centrale 4 zone e 3 sensori doppia tecnologia montati in serie e posti lungo una veranda chiusa da vetrate. La veranda è molto lunga, quasi 9 metri, così ho pensato di montare un sensore a 45° in una estremità della veranda, mi sono servito di una staffa inclinata posta sul soffitto e rivolta verso il basso. Gli altri due sensori sono stati installati in una seconda parte della veranda che può essere divisa, figurativamente, in due quadrati, su ciascuno dei quali ne ho montato uno.
    Per quanto riguarda l’interno dell’abitazione, invece, ho installato due sensori volumetrici: uno lungo il corridoio principale, l’altro nei pressi della centrale; in più ho posizionato un contatto magnetico sulla porta d’ingresso. Il sistema prevede anche un combinatore.
    Ora, le problematiche riscontrate sono queste: uno dei sensori posizionati nella veranda dà qualche falso allarme, mentre il combinatore telefonico a volte fa partire le chiamate, altre no! Mi chiedevo se il sensore può rilevare al di là del vetro (c’è un cortile con due cani).
    Grazie e scusa, ma ci tenevo ad essere preciso.
    Saluti, Ignazio

     

    Ciao Ignazio,
    il problema sul sensore deve essere un altro, perché i sensori a doppia tecnologia – IR+MW – non possono rilevare movimenti al di là di un vetro! C’è un unico caso in cui questo è possibile ed è quando il sensore è settato in logica OR, in parole povere quando è sufficiente una delle due tecnologie a far allarmare il sensore: verifica!
    Per la questione combinatore telefonico, si tratta di un modello GSM o PSTN? In ogni caso, ti consiglio di controllare la schermatura del cavo oppure il collegamento, solitamente sono queste le prinicipali cause di malfunzionamento.

    Tienimi aggiornato

    Problemi con l’installazione di un sistema antifurto
    4.67 su 3 voti

  • Problemi col combinatore telefonico

    combinatore_telefonicoCiao,

    volevo sapere se è possibile che ci siamo problemi nelle chiamate da parte del combinatore da quando sono passato da Telecom a Vodafone?

    Ti ringrazio

    Osvaldo

     

    Ciao Osvaldo,

    quello che dici non è solo possibile, ma quasi del tutto certo se non hai riprogrammato il combinatore telefonico dopo il cambio!

    Probabilmente sei passato da una linea PSTN (Telecom) a una linea emulata via cellulare GSM (Vodafone), ti consiglio di controllare se il combinatore ha l’impostazione del controllo di presenza del tono di linea, nel caso di linea emulata, questo controllo deve essere disattivato! Così facendo dovresti aver risolto!

    Problemi col combinatore telefonico
    4.56 su 7 voti

  • Problemi con una barriera infrarosso

    29 Maggio 2014 • Antifurti1 Commento

    sensore barriereCiao,

    avendo predisposizione ho installato un sistema antifurto filare con 6 contatti magnetici, un sensore PIR a doppia tecnologia, una sirena antifurto e una barriera a raggi infrarosso codificati, quest’ultima l’ho montata all’esterno a protezione dell’ingresso.

    E’ filato tutto liscio per settimane, ma adesso la barriera ha cominciato a mandare in allarme la centrale, accade casualmente, sia di giorno che di notte.

    Ho subito controllato la documentazione della barriera e ho letto che la distanza massima è di 5 metri all’esterno e così ho controllato la distanza reale tra il mio ricevitore e il trasmettitore: 4,97 metri. Ora, secondo te, può stare qui la causa dei problemi?

    Grazie

    Alfonso

     

    Buonasera Alfonso,

    potrebbe trattarsi di un disturbo che influisce sulla barriera, installata proprio al limite della sua capacità. Anche se le istruzioni del prodotto parlano di 5 metri, bisognerebbe capire se il costruttore ha testato che il prodotto funzioni al massimo delle sue possibilità.

    Il mio consiglio è di contattare il costruttore e capire se l’azienda è a conoscenza del problema e se sono in grado di suggerire una soluzione nel caso di installazione al limite.

    Fammi sapere

    Problemi con una barriera infrarosso
    4.7 su 4 voti