Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Sensore


  • Sensore protezione terrazzo

    10 Febbraio 2020 • Antifurti, Sensori perimetraliNessun commento

    Buongiorno,

    mi chiamo Nando e ti contatto per avere un tuo parere sulla mia situazione, ti seguo spesso e vedo che dispensi sempre buoni consigli ai tuoi lettori, per cui sono molto fiducioso! Da un po’ di tempo a questa parte sto effettuando delle ricerche sui vari siti per trovare il sistema di antifurto più adatto alle mie esigenze di sicurezza e alle caratteristiche della mia abitazione. Da qualche anno abito in un appartamento situato in una zona centrale di Milano, precisamente al penultimo piano di un palazzo condominiale. I punti d’accesso della mia casa che penso siano i più vulnerabili sono il portone d’ingresso ed il terrazzo. Proprio su quest’ultimo, in particolar modo, si può facilmente scendere ed accedere tramite l’attico sovrastante, per cui per un ladro o un malintenzionato non ci vorrebbe poi molto a ritrovarsi a due passi dal mio appartamento e dalla mia famiglia! Inoltre, per un maggior grado di protezione, sto pensando anche di montare delle grate di ferro per tutelare le due porte finestre (le più a rischio) che danno direttamente sul terrazzo in questione. Tu che idea ti sei fatto? Come potrei proteggere al meglio sia il terrazzo che la porta di ingresso? Che tipo di sensori mi consigli per rispondere alle mie necessità di protezione? Ti ringrazio tanto per l’attenzione e per i suggerimenti che vorrai darmi.

    Un saluto

    Nando da Milano

    Risposta:

    Buongiorno Nando,

    molto felice di poterti aiutare! allora, per quanto riguarda la protezione del terrazzo, in commercio sono disponibili dei sensori specifici ideati per l’installazione negli spazi esterni all’abitazione. Un sensore da esterno, infatti, viene realizzato con determinate accortezze, per farti capire ti faccio qualche esempio: l’involucro del sensore ha un livello di protezione più elevato rispetto ad un modello da interno, in quanto deve resistere alle intemperie e alle condizioni atmosferiche (vento, acqua, neve, grandine, nebbia, alterazioni di temperatura e così via); sono in grado di funzionare anche in situazioni in cui la temperatura può essere molto bassa e/o molto alta, presentano inoltre una protezione dai raggi solari diretti e da altre fonti luminose visibili, poiché riescono a compensare in automatico la temperatura ambientale stessa.

    Oltre a ciò, la scelta del sensore deve essere effettuata unitamente alle considerazioni in fatto di installazione (nella fattispecie parliamo delle caratteristiche del tipo di zona da proteggere, dell’eventuale presenza di animali domestici o di quella di ostacoli vari e così via). Infine, per ciò che concerne la tua domanda sul come salvaguardare il portone d’ingresso, ti consiglio di prendere in considerazione l’installazione di un sensore che rilevi sia l’apertura che le vibrazioni, in quanto questo tipo di dispositivo farebbe scattare il sistema d’allarme sia in caso di apertura della porta, sia nell’ambito dei tentativi di effrazione che provocano delle violente vibrazioni, come ad esempio lo sfondamento, il trapanamento e quant’altro.

    Fammi sapere se seguendo queste dritte ti trovi bene, comunque se dovessi avere bisogno di altri consigli torna pure a contattarmi, mi fa piacere essere d’aiuto! Un saluto e auguri per tutto

    Sensore protezione terrazzo
    4.2 su 4 voti

  • Sensore doppia tecnologia – Guasto o installato male?

    06 Febbraio 2015 • Antifurti, Sensori perimetraliNessun commento

    sensore a doppia tecnologiaSalve,

    sono in cerca di un consiglio sulla protezione esterna della mia villa. Ho acquistato un sensore a doppia tecnologia e lo sto testando da un po’, ma il numero di falsi allarmi è scoraggiante. La mia paura è che qualsiasi sensore a doppia tecnologia dia questi problemi…

    Ho provato a ridurre i falsi allarmi con un doppio sensore con orientamento contrapposto, i sensori dovrebbero operare in AND e quindi scattare solo se entrambi rilevano un’intrusione. Non so però se il sensore ha la possibilità di prolungare il segnale di allarme per un po’, dovrei guardare sulle istruzioni, ma in ogni caso si potrebbe usare un relè a dissecitazione ritardata?

    Così facendo riduco i falsi allarmi senza abbassare il livello di sicurezza?

    Grazie

    David

     

    Ciao David,

    non penso sia necessario ricorrere a un secondo sensore, basta far funzionare come si deve quello che hai.

    Sei certo che la modalità selezionata sia AND? Perché se così fosse non capisco perché scatti la microonda.

    In ogni caso, aprire la finestra temporale riduce i falsi allarmi, ma riduce la sicurezza. Sei certo che non ci sia un guasto sul sensore?

    Sensore doppia tecnologia – Guasto o installato male?
    3.9 su 6 voti

  • Problemi su un sensore volumetrico filare

    31 Gennaio 2015 • Antifurti, Sensori volumetriciNessun commento

    volumetricoCiao,

    il mio impianto d’allarme scatta senza motivo, il problema viene sempre dallo stesso sensore filare, ma non mi spiego perché. Potrebbero essere gli insetti? La vicinanza del divano? Credi sia opportuno sostituirlo?

    Grazie

    Tania

     

    Ciao Tania,

    avrei bisogno di sapere che tipo di sensore filare è…da incasso di che tipo? Per caso infrarosso?

    Se si trattasse di un sensore IR di tipo modulare, non penso che il problema possa venire dalla vicinanza col divano e anche l’idea dell’insetto mi sembra improbabile. Invece potrebbe trattarsi di un’interferenza oppure di un difetto del sensore.

    Se invece stiamo parlando di un sensore diverso, allora torna a scrivermi e cercheremo una soluzione!

     

    Problemi su un sensore volumetrico filare
    3.68 su 5 voti

  • Consiglio su sensore volumetrico

    volumetricoCiao,

    scrivo per un consiglio: voglio installare dei sensori volumetrici sfruttando la predisposizione esistente, solo che così come son messe le cose, il sensore verrebbe a trovarsi di fronte a un sensore e a una porta finestra dove batte il sole per gran parte del giorno. Io ho paura che si possano scatenare falsi allarmi per via dell’aumento di temperatura, c’è qualche sensore che scavalcherebbe il problema? Grazie per l’aiuto

    Riccardo

     

    Buonasera Riccardo,

    non so quali sensori hai intenzione di acquistare, ma quelli che soffrono di più di interferenze ambientali sono gli infrarossi passivi, che non vanno posizionati nei pressi di termosifoni perché le correnti di aria calda che si generano potrebbero alterare la rilevazione del sensore piroelettrico.

    Ad ogni modo, se la distanza tra sensore e calorifero, o finestra, è di qualche metro allora non ci dovrebbero essere problemi, ma se devi ancora acquistarli puoi optare per un sensore a doppia tecnologia che elimina qualsiasi disturbo!

    Consiglio su sensore volumetrico
    4.56 su 5 voti

  • Sensore antifurto e livello batteria basso

    carica_batteriaSalve,

    ho avuto una brutta esperienza con il mio sistema d’allarme e adesso sono terrorizzata alla sola idea che possa suonare senza motivo. Due giorni fa ho chiamato un tecnico per il controllo annuale dell’impianto, ma giusto oggi ho visto che in centrale si è accesa una spia rossa che segnala una batteria scarica in salotto, immagino sia da sostituire, ma nel contempo che questo accada devo aspettarmi un allarme?

    Scusa la poca chiarezza, ma la questione mi agita.

    Teresa

    Ciao Teresa,

    non agitarti! La cosa da fare è sicuramente quella di contattare il tecnico per la sostituzione della batteria, ma non dovrebbe esserci nessun motivo per far scattare l’allarme, anzi potrai continuare a utilzzarlo tranquillamente perché la segnalazione di batteria bassa avviene molto prima che il sensore non funzioni più.

    Piuttosto c’è da capire se nel controllo effettuato dal tecnico siano state effettivamente controllate tutte le batterie o se il problema che si è verificato è dovuto a una batteria sostituita, ma magari difettosa.

    Sensore antifurto e livello batteria basso
    4.46 su 8 voti