Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Installazione


  • Installazione sistema d’allarme e sensori volumetrici infrarosso

    30 Marzo 2015 • Senza categoria1 Commento

    sensori volumetriciCiao,

    a giorni installerò un antifurto wireless, ma non sono un tecnico e non sono certo che i componenti che sto per installare siano quelli giusti.

    In più ti sarei grato se mi facessi capire se posso piazzare due volumetrici nella stessa stanza senza incappare in falsi allarmi. Il locale è grande e per forza di cose ho bisogno di due sensori volumetrici infrarosso che, in alcune zone, si sovrappongono intersecando i loro raggi.

    Ci saranno anche rilevatori a tenda sulle finestre e volumetrici infrarosso per proteggere stanze e centrale d’allarme quando in casa non c’è nessuno.

    Grazie

    Enrico

     

    Buongiorno Enrico,

    ho omesso i dettagli tecnici che hai inviato in quanto presentavano informazioni sensibili e si faceva riferimento alle marche che, come tu ben sai, non possono comparire su questo blog. In linea di massima, sono dei buoni componenti, adatti per un’installazione residenziale con un livello di rischio medio-basso.

    Per quanto riguarda, invece, i sensori volumetrici infrarosso, posso dirti che non emettono, ma rilevano in maniera passiva la presenza di intrusi all’interno del raggio d’azione, per cui non ci sono problemi se installati in due zone diverse della stessa stanza…forse hai fatto confusione con i sensori a doppia tecnologia (microonda+infrarosso), ma non è questo il caso!

    Auguri!

    Installazione sistema d’allarme e sensori volumetrici infrarosso
    3.92 su 6 voti

  • Sistemi d’allarme e leggi

    Leggi-e-nomenclaturaSalve,

    scrivo per avere chiarimenti sul DM 37/2008 il cui campo di applicazione è “(…) impianti di sicurezza ad installazione fissa alimentati a tensione inferiore a 50 V in corrente alternata e 120 V in corrente continua (…) ”.

    La mia domanda è questa: per un impianto senza fili, privo di collegamento alla rete, se non per la spina di alimentazione, e per impianti filari 12 Vcc o Bus 485 +/- Vcc non siamo nell’oggetto del DM?

    C’è o meno bisogno dell’iscrizione alla CCIA per l’installazione e/o progettazione?

    Grazie

    Lucio

     

    Ciao Lucio,

    premetto, come sempre, che la materia normativa è complessa e allo stesso tempo interpretabile. Il vocabolo interpretabile è “fissa” e a tal riguardo ci sarebbe da capire cosa intende il normatore per installazione fissa e installazione mobile. Bisognerebbe capire, poi, se un impianto senza fili, o con collegamento attraverso spina presso-fusa, rientra o meno nei canoni di una installazione non fissa. In ogni caso il “senza fili” non richiede certificazione, poiché non ricade nel campo del DM. Tutto il resto sì e quindi c’è bisogno dell’iscrizione in Camera di Commercio. Saluti.

    Sistemi d’allarme e leggi
    4.6 su 5 voti

  • Installazione fai da te di un sistema d’allarme via cavo

    faidateCiao,

    sto ristruttarando la mia casa e così ho approfittato per far realizzare la predisposizione per il mio futuro impianto d’allarme. L’idea è quella di installarlo da me, per questo vorrei qualcosa di semplice dal punto di vista dell’installazione/configurazione, ma che allo stesso tempo non perda in affidabilità.

    Mi piacerebbe avere un sistema d’allarme configurabile da pc e controllabile da remoto, penso a tablet o smartphone.

    La casa è un appartamento al piano rialzato di una palazzina, con infissi in pvc e senza inferriate, ma con tapparelle che vorrei dotare di un sistema meccanico di bloccaggio antisollevamento e di motorizzazione “intelligente” gestita dalla centrale d’allarme capace di controllare quando esco di casa, quando sto rientrando e quando sono all’interno. Devo precisare che gli accessi all’appartamento sono due, tutti dotati di portoncino blindato.

    Vorrei ci fossero conttati magnetici sulle finestre, roller tapparella e sensori volumetrici a doppia tecnologi , due sirene interne e due esterne, un combinatore GSM, 2 chiavi elettroniche, una per ogni ingresso e, se necessaria, una tastiera per la gestione della parzializzazione.

    Ho bisogno di sapere se posso far passare i cavi per la motorizzazione delle tapparelle nello stesso cavo in cui passano i cavi d’allarme. Se sì, i cavi devono avere specifiche particolari? Infine, un cavo d’allarme quanti sensori riesce a gestire? Vorrei sapere se, con lo stesso cavo, posso collegare sia il sensore di apertura che il roller tapparella…

    Grazie e scusa se mi sono dilungato, ma per chi vuole installare un impianto d’allarme da solo, orientarsi non è semplice.

    Saluti, Rocco

     

    Ciao Rocco,

    hai le idee abbastanza chiare su come vuoi il tuo impianto d’allarme e son ben contento di aiutarti nell’installazione “fai da te”.

    Puoi far passare i cavi per la motorizzazione delle tapparelle nello stesso tubo dei cavi di allarme se il cavo è di grado 4. In più, ti dico che sì, un cavo d’allarme è in grado di pilotare infiniti sensori, il problema sta in quanti ne riesce ad alimentare. Quindi anche nell’ultima domanda che mi poni la risposta è affermativa, ma i sensori devono essere vicini e non devono esserci problemi di caduta di tensione dovuti alla lunghezza del cavo nella serie.

    Data la complessità del tuo impianto e i tanti metri di cavo che scorrono, ti consiglio di dotarti di una buona alimentazione e di una centrale con dimensionamento adeguato.

    Auguri!

    Installazione fai da te di un sistema d’allarme via cavo
    4.67 su 9 voti

  • Costo antifurto abitazione completo

    okprezzoDomanda secca e diretta: quanto costa un antifurto per abitazione completo?

    Grazie, Luciano

     

    Ciao Luciano,

    purtroppo i costi di un antifurto completo per un’abitazione non possono essere stimati con precisione, molto dipende da cosa si installa, da dove lo si fa e dalla grandezza dell’impianto ovviamente.

    In alcuni casi, il costo dei materiali è contenuto, mentre l’installazione potrebbe essere molto costosa per via dei lavori di muratura da compiere, e per questo noi consigliamo sempre di installare un antifurto con il fai da te, cosa semplicissima con gli attuali sistemi di allarme. Certamente, nel caso di un impianto d’allarme wireless, i costi d’installazione si abbassano.

    Ci sono poi i kit d’allarme pronti all’uso, molto facili da installare anche dai meno esperti e lì i costi per l’installazione sono pari a zero!

     

    Costo antifurto abitazione completo
    4.34 su 13 voti

  • Installazione antifurto e detrazione

    detrazioniBuongiorno,

    sono Cinzia e scrivo per sapere se l’installazione di un impianto antifurto in una casa nuova è una spesa detraibile.

    Grazie mille

     

    Ciao Cinzia,

    mi hanno rivolto spesso questa domanda e ogni volta ripeto che la materia fiscale è in continua evoluzione. Quindi per me, che non sono un fiscalista, è troppo difficile dare delle risposte precise.

    Ti consiglio di girare questa domanda a un commecialista.

    Installazione antifurto e detrazione
    4.63 su 4 voti