Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Impianto antifurto – Manutenzione e sostituzione delle batterie

• di Mario PaladinoAntifurti, Batterie1 Commento

batterie_ricaricabiliHo un dubbio! Al mio impianto antifurto wireless è mancata la corrente per un po’ di tempo, giustamente la centralina ha segnalato un avviso di batteria scarica, ma poi ricollegando la corrente tutto è tornato nella norma e anche il segnale di batteria scarica è sparito. Ora che devo fare…cambiare le pile o, con la corrente, si ricaricheranno da sole?

Grazie mille, Daniele

 

Ciao Daniele,

sono necessarie delle precisazioni, perché la tua mail è troppo vaga.

Per batteria, di solito, si intende l’alimentazione secondaria presente nella centralina e nella sirena. Questa batteria è del tipo ricaricabile ed è utilizzata sia negli impianti via cavo che in quelli via radio, la loro durata è variabile – condizioni di utilizzo, temperatura, umidità, ecc – ma, in linea di massima, possono reggere dai due/tre anni ai cinque/sei se di buona qualità. Io consiglio sempre di farle controllare almeno una volta l’anno, per accertarsi che il circuito della ricarica funzioni correttamente.

I sensori e le periferiche di un impianto via radio, invece, sono alimentati da pile, spesso pile alcaline o al litio non ricaricabili, la cui durata varia sempre rispetto all’utilizzo che se ne fa. In media le alcaline durano da due ai tre anni, mentre quelle al litio possono arrivare anche a cinque.

Nel tuo caso, penso tu ti riferissi alla batteria della centrale…essendo mancata la corrente per parecchio tempo, è più che normale una segnalazione in centrale. Ti consiglio di fare un controllo così da accertarti se la batteria deve essere sostituita, perché magari sotto la soglia minima di carica necessaria per alimentare correttamente l’impianto.

Share Button
Impianto antifurto – Manutenzione e sostituzione delle batterie
4.7 su 8 voti

Ti potrebbe interessare anche...



Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *