Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

tecnologia


  • Sensori d’allarme: PIR e doppia tecnologia

    pirCiao,

    sono Nicola e dato che tra pochi giorni verranno a installarmi un sistema d’allarme filare, vorrei chiederti come riconoscere un sensore PIR da uno a doppia tecnologia.

    Grazie

    Salve Nicola,

    all’apparenza sono sensori molto simili tra loro e in effetti anche un esperto farebbe difficoltà nel riconoscerli dall’involucro.

    Guardandoli esternamente ti sono utili i led, due o tre di colore diverso, che segnalano la presenza dell’una o dell’altra tecnologia; prova a camminare di fronte al sensore e, a seconda delle tempistiche di risposta si tratta dell’una o dell’altra.

    Se invece vuoi provare ad aprirli, allora dovrai verificare la presenza di un un’antenna planare e di un piroelettrico in caso di sensore a doppia frequenza, oppure cercare più elementi in caso di doppio/triplo PIR.

    Spero di esserti stato d’aiuto!

  • Sensori a doppia tecnologia – E’ bene incrorciarli?

    11 Dicembre 2013 • Antifurti, Sensori perimetrali2 Commenti

    sensori_doppia_tecnologiaBuongiorno,

    ti chiedo se si possono incrociare dei sensori a doppia tecnologia per avere una copertura più uniforme e “senza buchi”.

    Dario

     

    Ciao Dario,

    sono diretto! E’ sempre meglio evitare interferenze tra MW perché, da un punto di vista pratico, rischi di avare una tecnologia sempre allarmata e quindi di ridurre il sensore alla singola parte IR.

    Un modo per risolvere il tuo problema potrebbe essere quello di aumentare la sensibilità del sensore che, essendo a doppia tecnologia, è già di per sé immune ai falsi allarmi.

    Considera, poi, che i sensori hanno diverse coperture a seconda della lente e delle specifiche tecniche, quindi basterà individuare i modelli più adatti alle tue esigenze.

  • Guasto dei sensori a doppia tecnologia?

    29 Novembre 2013 • Antifurti, Sensori perimetraliNessun commento

    sensore_rottoCiao,

    ho un problema col mio nuovo sistema antifurto. Da dieci giorni va in allarme e, controllando il report, sembra sia colpa dei sensori a doppia tecnologia interni. Ho provato a disattivare i sensori wireless, tenendo attivi solo quelli filari, ma non è cambiato nulla.

    Specifico che la casa è vuota e chiusa, perché sono in vacanza nella casa al mare. Potrebbe trattarsi della variazione di temperatura?

    Grazie, Luca

     

    Ciao Luca,

    è improbabile che i sensori a doppia tecnologia, soprattutto quando installati all’interno, vadano in allarme a causa dell’aumento di temperatura ambientale.

    Quasi sicuramente, invece, si tratta di un guasto. Dovresti identificare quale è il sensore incriminato e poi provare a sostituirlo!

  • Sensori doppia tecnologia e falsi allarmi

    26 Novembre 2013 • Antifurti, Sensori perimetrali2 Commenti

    animali_domesticiIl mio impianto antifurto ha una centrale, sensori volumetrici da interno e sensori perimetrali per l’esterno a doppia tecnologia, impostati in AND.

    Il mio problema è con i sensori da esterno…gatti e altri animali li facevano scattare in continuazione e così ho dovuto toglierli.

    Vorrei sapere se c’è una regola per impostare le MW e i PIR per avere una copertura migliore, ma che allo stesso tempo riduca i falsi allarmi.

    Grazie

    Francesco

     

    Ciao Francesco,

    ti consiglio di non ridurre la sicurezza e l’affididabilità del tuo impianto sovra-dimensionando o sotto-dimensionando la taratura di una doppia tecnologia, sfruttando la modalità AND.

    Capisco il tuo problema, ma avere MW o PIR sempre o mai in allarme è del tutto inutile e azzera l’effetto di controllo dei sensori a doppia tecnologia.

    Per rimediare, ti consiglerei di lavorare su un nuovo posizionamento e magari su un migliore orientamento dei sensori. Non conosco i tuoi spazi, ma se possibile sfrutta un posizionamento più radente al muro o al perimetro da proteggere, magari alzando di poco l’angolo in modo che non punti proprio verso terra.

    Se i problemi dovessero continuare, allora è meglio acquistare dei sensori PET, componenti nati per proteggere in presenza di animali domestici.

  • Sensori di movimento a doppia e tripla tecnologia

    sensoreSalve,

    ho da proteggere un appartamento al terzo piano con 2 balconi lunghi 7 metri l’uno, confinanti con quelli dei vicini – li divide solo un parapetto scavalcabile. L’appartamento è poi dotato di una porta blindata.

    Penso che per l’esterno può bastare un sensore a doppio infrarosso e per la porta un sensore a filo.

    Ti chiedo, quanto sono affidabili questi sensori a doppio infrarosso? Io avrei preferito sensori a doppia o tripla tecnologia, ma ho sentito che sono più soggetti a falsi allarmi e difficili da tarare, è vero?

    Saluti

    Andrea

     

    Ciao Andrea,

    è strano quanto hai sentito a proposito dei sensori a doppia/tripla tecnologia, in realtà sono parecchio affidabili.

    Questa tipologia di sensori, sia infrarosso che infrarosso + microonda, sono sicuri proprio perché la necessità di attivare tutte le due/tre tecnologie necessarie per generare un allarme, riduce sensibilmente i falsi allarmi, anche quelli dovuti a difetti di taratura.

    Gli unici ostacoli possono stare nel prezzo – il costo è leggermente superiore a quelli con tecnologia semplice – e nel funzionamento combinato in AND, che ne riduce un po’ la sicurezza.

    Se il tuo è un ambiente a basso rischio dei normali sensori a doppia tecnologia sono in grado di assicurarti un adeguato livello di sicurezza, se invece l’ambiente è a medio-alto rischio, ti consiglio di utilizzare sensori DT di più alta qualità e, ovviamente, di costo maggiore.