Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Videosorveglianza – Sensori CCD e CMOS

• di Mario PaladinoAntifurti, Videosorveglianza1 Commento
Videosorveglianza – Sensori CCD e CMOS
4.2 su 2 voti

videosorvCiao,

mi sono informato sui sensori CCD e CMOS, ma vorrei capire meglio quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell’uno e dell’altro.

Grazie

Nino

Ciao Nino,

preciso che i sensori CCD sono utilizzati nelle telecamere da oltre 20 anni, in quanto offrono vantaggi qualitativi, come una maggiore sensibilità alla luce.

Questa sensibilità spiccata si traduce in immagini di alta qualità anche quando l’illuminazione è scarsa. Gli svantaggi di questo prodotto stanno nel costo, alto perché la sua integrazione nelle telecamere è un’operazione delicata e laboriosa e nel fatto che lampi o luci dirette non permettono di acquisire delle buone immagini (distorsione a striscia verticale di luce).

I sensori CMOS, invece, offrono immagini di qualità pari a quelle dei sensori CCD, anche se la qualità totale delle immagini non è elevatissima. Il costo di questi sensori è più basso e quindi più basso è il costo delle telecamere che li contengono, in più sono perfetti per telecamere di piccole dimensioni. Uno svantaggio è la loro poca sensibilità alla luce, che può diventare un problema in condizioni di scarsa illumininazione.

Share Button

Ti potrebbe interessare anche...



Commenti all'articolo

  1. Nino ha detto:

    Ok, quindi la differenza mi sembra ci sia solo in caso di assenza di luce. Quindi in presenza di telecamera ad infrarossi si equivalgono, vero?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *