Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Allarme in casa: come far intervenire le Forze dell’Ordine

• di Redazione • Antifurti, Fisco e leggi1 Commento
forze, dell'ordine

Installare un buon impianto antifurto non vi assicura di tenere lontani i ladri. Infatti, a molti sarà capitato di aver ricevuto ugualmente la visita dei ladri. Per questo avere un buon sistema di protezione per la casa o per l’ufficio non sempre basta. Per una protezione migliore, è cosa buona far in modo che questo sistema sia collegato alle Forze dell’Ordine o a un istituto di vigilanza privata, in modo che possano intervenire con tempestività in caso di intrusione.

Cosa bisogna fare per avere un collegamento con le Forze dell’Ordine? Innanzitutto, è necessario che il vostro impianto preveda un combinatore telefonico. Si tratta di un dispositivo che, in caso di allarme, si occupa di far partire delle chiamate per avvisare di quanto sta accadendo.

In alcuni impianti, potrete trovare il combinatore è integrato nella centralina. In altri, invece, dovrete acquistarlo separatamente e può essere di due tipi: il primo tipo, il PSTN, sfrutta la linea telefonica classica, mentre il GSM si appoggia ad una SIM. I numeri di telefono da contattare in caso di allarme vanno registrati sul combinatore; in caso di furto l’avviso viene datoo con un messaggio vocale pre-registrato. Tra questi numeri potrete inserire quello della Polizia o dei Carabinieri. Il collegamento diviene effettivo solo dopo aver presentato una richiesta scritta al Comando o al Commissariato più vicino all’abitazione, all’ufficio o all’attività commerciale in cui è installato l’allarme.

Le Forze dell’Ordine vi forniranno un modulo nel quale è importante specificare nome e cognome del proprietario dell’abitazione, dell’ufficio o dell’attività commerciale. Dovrete inserire anche l’indirizzo in cui è installato l’impianto antifurto e i nominativi di chi ha in custodia le chiavi, nel caso in cui ci fosse necessità di disattivare l’impianto.

Allarme in casa: come far intervenire le Forze dell’Ordine
4.3 su 6 voti

Ti potrebbe interessare anche...



Commenti all'articolo

  1. Luca ha detto:

    Sono molto interessata, il mio quartiere non è molto sicuro e sapere di poter contare sulla Polizia o sui Carabinieri in caso di intrusione non è un vantaggio da poco!

  2. Luisa ha detto:

    Sono molto interessata, il mio quartiere non è molto sicuro e sapere di poter contare sulla Polizia o sui Carabinieri in caso di intrusione non è un vantaggio da poco!

  3. massimo ha detto:

    ma eventualmente la stessa cosa si può fare con un istituto di vigilanza privata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *