Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Antifurto molesto: cosa fare?

• di Redazione • SireneNessun commento

Buona sera,

Mi chiamo Francesca e ti scrivo dal mio appartamento a Genova perché purtroppo mi trovo mio malgrado in una situazione ormai insostenibile! c’è qualche impianto di antifurto nello stabile in cui vivo con la mia famiglia che suona continuamente, per di più negli orari più assurdi della giornata. Ad esempio, per farti capire la gravità della situazione, stamane erano circa le sei e trenta quando è cominciato il frastuono, so che nel palazzo c’è una sirena con lampeggiante, ma tutte le volte che parte il suono sembra non esserci nessuno in casa che vada a spegnerla, a discapito di noi poveretti che dobbiamo subirla passivamente e di frequente. Ci tengo a specificare che tempo fa ho già chiamato i vigili urbani per esporgli la situazione molesta, ma loro mi hanno detto che purtroppo non possono fare nulla, poiché si tratta di proprietà privata. È vera questa cosa o mi hanno solo liquidata? A questo punto ti chiedo se si può fare qualcosa per risolvere il problema e se sai darmi qualche dritta in merito prima che impazzisco del tutto! Ti ringrazio per l’attenzione e spero tu possa aiutarmi.

Cordiali saluti

Francesca da Genova

Buonasera Francesca,

grazie a te per avermi scritto, mi spiace per la condizione di disagio in cui ti sei ritrovata insieme alla tua famiglia, ciò che descrivi purtroppo è un fenomeno abbastanza frequente quando si ha a che fare con sistemi di allarme di bassa qualità o che ricevono una manutenzione inadatta e manchevole, specialmente nel periodo estivo con i temporali e gli sbalzi di pressione e di temperatura.

Ovviamente non posso esprimermi più di tanto sulla condotta dei vigili urbani che ti hanno risposto, poiché non è il mio ruolo e non sono di certo un avvocato, ma al di là di ciò credo sia un comportamento del tutto ingiustificato, e te lo dico perché il fatto che si tratti di una proprietà privata non vieta in alcun modo l’intervento delle forze dell’ordine, e non lo dico io ma l’art. 659 del codice penale. Detto ciò, se il proprietario non è presente all’interno dell’abitazione nel momento in cui parte la sirena, non può essere incolpato per la mancata disattivazione del sistema di allarme, ma certamente gli si può imputare il cattivo funzionamento dell’impianto per negligenza nella gestione e nella mancata manutenzione.

Inoltre, presumo che anche nella tua città di residenza, come nel resto del Paese, viga un regolamento del comune riguardo la manifestazione dei rumori molesti, con le relative sanzioni da poter applicare! Ad ogni modo, il mio consiglio per te è quello di tentare di contattare il proprietario o in alternativa l’amministratore della struttura in modo amichevole, richiedendo la risoluzione del problema pena la denuncia. Se anche in questo modo non dovesse accadere niente, allora sentiti tranquilla nel prendere provvedimenti, sporgendo denuncia presso la Polizia municipale o i Carabinieri a te più vicini. Spero di essere stato un aiuto valido, nel frattempo puoi tornare a contattarmi ed aggiornarmi sui risvolti della vicenda! Un saluto

Antifurto molesto: cosa fare?
4.3 su 5 voti

Ti potrebbe interessare anche...



Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *