Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Green Pass in Italia: quando è obbligatorio e come verificarlo

• di Redazione • Fisco e leggiNessun commento

Il Green Pass è una certificazione verde che è obbligatoria per tutti i maggiori di 12 anni, per avere la possibilità di sedere al chiuso nei tavoli dei ristoranti, dei bar, delle mense aziendali o in tutti quei locali che si occupano della somministrazione di servizi di ristorazione. Inoltre l’obbligo e il controllo attraverso un apposito check sono previsti anche per assistere agli spettacoli, anche all’aperto, e per andare in palestra e in piscina. Per i mezzi pubblici dall’1 settembre arriva anche l’obbligo della certificazione verde, ma soltanto per i trasporti a lunga percorrenza.

Chi può ottenere il Green Pass

Il Green Pass viene rilasciato a tutti gli utenti vaccinati con l’indicazione del nome del vaccino e del numero di dosi effettuate. Possono disporre della certificazione anche coloro che sono guariti dall’infezione determinata dal Covid 19, con la data del primo test molecolare e con la specificazione della fine della validità. Possono usufruirne anche coloro che hanno effettuato un tampone con risultato negativo.

Cosa contiene il QR Code della certificazione

Fondamentale diventa la lettura del QR Code per riuscire a fare gli appositi controlli. A questo proposito possiamo indicare che cosa contiene il QR Code, che comprende tutti i dati sensibili dell’utente e certifica il tipo di immunizzazione ricevuta. Si tratta di un QR Code che rispetta la privacy ed è dotato di firma digitale.

Come leggere il QR Code

La soluzione migliore per leggere il QR Code del Green Pass è quella che possiamo trovare sul sito CasaSicura. Si tratta di uno strumento automatico molto utile. È un Green Pass Checker che in pochissimi secondi permette di verificare la validità della certificazione. Non serve nemmeno l’intervento di un operatore.

Il prodotto proposto è già configurato per l’uso. Bisogna semplicemente accenderlo e collegarlo ad un qualsiasi Wi-Fi. I dati ufficiali utilizzati da questo Green Pass Checker sono quelli ripresi dal Governo Italiano e dalla Comunità Europea, quindi il prodotto è particolarmente adatto anche per i turisti che arrivano nel nostro Paese.

È un prodotto che somiglia ad una sorta di tablet, che va posizionato all’ingresso dell’attività commerciale o degli uffici. Può funzionare tramite un alimentatore USB oppure tramite la batteria integrata fino ad otto ore. Agisce verificando qualsiasi Green Pass europeo o qualsiasi certificazione verde italiana che viene mostrata sia su smartphone sia stampata sulla carta.

Se il Green Pass è valido, avviene una segnalazione che l’utente può passare. Se il Green Pass è valido, ma è scaduto, la segnalazione è rossa e quindi l’utente non può passare. Questo Green Pass Checker può segnalare anche una certificazione non valida o falsa, inoltre dispone di una funzione antiabuso, che mette in evidenza che il Green Pass è stato utilizzato di recente tante volte. Anche in questo caso il sistema invia un allarme.

È facile da installare, perché può essere posizionato su un supporto a ventosa, da collocare sia su vetro che su legno e su altre superfici. Può essere alloggiato su un supporto snodabile da tavolo o su un supporto a terra dall’altezza di circa 135 centimetri.

Maggiori dettagli sul sito Casasicura.it

 



 

Ti potrebbe interessare anche...



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *