Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Sensori perimetrali e temperature rigide

• di Mario PaladinoAntifurti, Sensori perimetraliNessun commento

sensori_doppia_tecnologiaSalve,

ti seguo sempre e ho notato che hai già trattato l’argomento sensori a infrarosso e temperature rigide. Io vorrei installare dei sensori a tenda wireless tra lo scuro e la finestra, ma non riesco a trovare in commercio sensori capaci di funzionare a -15°/-20°. Ho notato che anche per i sensori per interno l’intervallo di temperatura in cui si assicura il funzionamento va dai -2° ai +40°. C’è qualche soluzione per me?

Grazie

Michele

 

Ciao,

il problema non sta nel funzionamento del sensore infrarosso, ma nella certificazione dei componenti elettronici del circuito di controllo. Questi sensori, teoricamente, funzionano molto meglio in ambienti freddi, ma i componenti elettrici che li compongono sono generalmente usati per applicazioni standard e le temperature certificate sono standard anch’esse (-2°, +40°). Di conseguenza anche i produttori dei sensori sono tenuti a garantire il funzionamento dei loro prodotti per temperature standard! Per questo farai fatica a trovare sul mercato prodotti che garantiscano valori diversi.

In ogni caso esistono sensori capaci di funzionare a -15°/-20°, possono essere usati anche all’interno, ma sono particolarmente costosi. Posso dirti, per esperienza personale, che ci sono sensori che, anche se non certificati per funzionare a temperature rigide, sul campo non danno nessun problema…non è detto infatti che un componente non debba sopportare temperature molto rigide solo perché non è stato testato per quelle temperature! Puoi fare una prova ma, se non dovesse andar bene, non voglio responsabilità!!!

 

Share Button
Sensori perimetrali e temperature rigide
4.64 su 7 voti

Ti potrebbe interessare anche...



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *