Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Allarme perimetrale casa

perimetro_appartamentoBuongiorno,

ho da poco acquistato un appartamento in un noto quartiere romano. L’appartamento è al quarto piano di una palazzina e condivido il pianerottolo con altre due famiglie. La prima cosa che ho fatto è stata quella di sostituire la serratura del portoncino blindato con una di ultima generazione – MUL T LOCK. La casa ha due balconi, il primo è sulla facciata principale e affaccia su una strada trafficata, mentre  l’altro affaccia su un cortile interno ed è particolarmente vicino a quello dei vicini.

Ho fatto un’attenta analisi e, secondo me, gli unici modi per entrare in casa sono dalla porta d’ingresso e dal balconcino confinante con quello dei vicini. Ora in casa non ho beni particolarmente preziosi, ma vorrei vivere tranquillo quando sono all’interno e soprattutto dormire di notte, per questo cerco un sistema antifurto adatto… Pensavo a una IP CAM da installare sul pianerottolo col consenso dei vicini, ovviamente!  E poi aggiungerei dei sensori sul balcone e sulla porta d’ingresso. Cosa ne pensi?

Grazie

Francesco

 

Ciao Francesco,

credo che la soluzione che hai trovato è buona. La protezione del perimetro, nel tuo caso, è fondamentale; scegli barriere infrarosso oppure sensori a tenda e, se ci sono tapparelle, potresti aggiungere anche dei roller.

Sono tutti componenti facilmente reperibili sul mercato e con un costo contenuto, parlo della versione filare, purtroppo quella wireless è leggermente più costosa.

Hai anche bisogno di una centrale che ti permetta la parzializzazione giorno/notte e un paio di tastiere da posizionare all’ingresso delle due zone, in modo da facilitare l’attivazione/disattivazione. Meglio che l’allarme notturno venga segnalato con un buzzer o una sirena interna, il suono di una sirena esterna in piena notte potrebbe scatenare il panico in casa e tra i vicini.

Spero di esserti stato d’aiuto!

 

Share Button
Allarme perimetrale casa
3.7 su 4 voti

Ti potrebbe interessare anche...



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *