Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Bonus videosorveglianza prorogato anche per il 2021

• di Redazione • Fisco e leggiNessun commento
bonus videosorveglianza

Anche per il 2021 è disponibile il bonus videosorveglianza. Si tratta di un’agevolazione prevista dal bonus ristrutturazioni, annunciato con la nuova Legge di Bilancio. In particolare è stata prorogata l’opportunità di ottenere un bonus fiscale per il credito d’imposta relativo alla messa a punto di impianti antifurto o di videosorveglianza. Nel corso del tempo sempre più persone cercano di trovare tutte quelle soluzioni adeguate per garantire la sicurezza nella propria abitazione. Installare un impianto antifurto o un sistema di videosorveglianza è sicuramente un’ottima scelta.

In che cosa consiste il bonus

Il bonus videosorveglianza consente proprio di avere a disposizione una detrazione fiscale che corrisponde ad una percentuale del 50% per l’installazione in un edificio di un sistema di allarme e di videosorveglianza con telecamere, con l’obiettivo di aumentare la sicurezza dell’immobile e proteggerlo da furti e aggressioni.

Ci sono comunque delle regole ben precise che devono essere rispettate per poter usufruire del bonus videosorveglianza nel 2021. In particolare, tra i requisiti richiesti, c’è la necessità di essere in regola con il pagamento dell’Imu o della Tasi.

Inoltre devi sempre ricordarti di conservare con cura i documenti che sono stati realizzati nella fase dei lavori, perché questa documentazione potrebbe essere richiesta in fase di controllo. È inoltre importante effettuare il pagamento in fase di acquisto con un bonifico parlante.

Le spese che rientrano nelle detrazioni fiscali

Ma quali spese sono quelle che rientrano nelle detrazioni fiscali previste per l’anno appena iniziato in merito ai sistemi di sicurezza? Sono numerose le spese che possono essere fatte rientrare all’interno di questo bonus.

Ad esempio possono rientrare nelle detrazioni fiscali le spese per la progettazione di un impianto di allarme, quelle per l’acquisto dei prodotti, quelle per rafforzare o procedere alla sostituzione di recinzioni o di grate per le finestre.

Inoltre rientrano in questi bonus previsti dalla Legge di Bilancio e prorogati anche per l’anno in corso le spese che riguardano l’installazione di una porta blindata o di una porta rinforzata, quelle che interessano l’installazione di vetri antisfondamento e le saracinesche.

Naturalmente anche l’installazione di telecamere per la videosorveglianza rientra nelle spese ammesse che possono permettere di usufruire delle detrazioni fiscali in questione. La somma che si può detrarre viene in particolare suddivisa in dieci rate con importo uguale, con l’obiettivo di ridurre la quota IRPEF annuale.

Ti potrebbe interessare anche...



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *