Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Miglior antifurto per la casa

• di Redazione • AntifurtiNessun commento

Buon pomeriggio,

mi chiamo Massimo e ho deciso di scriverti perché avrei bisogno di qualche consiglio, ho intenzione di acquistare ed installare un sistema di antifurto per proteggere la mia abitazione ma non ho le idee molto chiare! Possiedo un appartamento collocato al quarto piano di una palazzo al centro di Bologna, all’interno sono presenti soltanto tre camere, poi ci sono le finestre e le porte finestre che sono dotate di persiane a libro. Sono presenti anche due balconi che girano intorno, uno di 8 metri circa mentre l’altro è un po’ più corto. Detto ciò, quale tipologia di protezione mi consigli? Secondo il tuo parere è meglio adottare la tecnologia wireless o quella filare? Grazie infinite per l’attenzione e la disponibilità che vorrai dedicarmi, spero tu possa aiutarmi nella scelta del miglio antifurto per la casa senza dover spendere una fortuna, e approfitto anche per complimentarmi per il blog!

Un saluto

Massimo

Buon pomeriggio Massimo,

Ti ringrazio vivamente per i complimenti! Parto subito col dirti che purtroppo mi ha fornito pochi elementi per poter comprendere come proteggere nel migliore dei modi la tua abitazione; per esempio, quanto sono accessibili i tuoi due balconi dalla parte esterna? E’ fondamentale, poi, capire se vuoi essere protetto soltanto quando sei fuori dall’appartamento o se hai bisogno di protezione anche quando ti trovi all’interno.

Nella prima ipotesi un sistema filare, se è semplice e pratico far passare i vari cavi, potrebbe essere la soluzione migliore oltre che più economica: a quel punto puoi pensare di installare dei contatti magnetici d’apertura sia sulle finestre che sulle porte finestre (hanno il compito di informare la centralina d’allarme quando i due elementi che compongono i contatti vengono allontanati, ovvero quando viene constatata la rottura del contatto e quindi l’apertura e la violazione della finestra o della porta finestra), e dei sensori volumetrici per l’ambiente interno, capaci di rilevare i movimenti che si verificano all’interno dell’area posta sotto il controllo dei sensori stessi. Sono reperibili anche dei kit antifurto fai da te costituiti da una sirena d’allarme e da un combinatore telefonico per l’avviso di chiamata a prezzi convenienti anche on line (rivolgiti sempre a rivenditori o siti qualificati, che garantiscano al cliente certificazioni e prodotti di qualità). L’equivalente di un impianto simile ma senza fili, quindi wireless, ha dei costi un po’ più alti, ai quali bisogna aggiungere anche le spese da sostenere per le batterie che dovrai sostituire con una certa frequenza.

Nella seconda ipotesi, ovvero se desideri avere protezione anche quando sei all’interno del tuo appartamento, allora ti consiglio di potenziare la sicurezza aggiungendo delle barrierine a stilo infrarosso da montare a protezione dei serramenti oppure dei sensori a tenda da esterno, da installare singolarmente sull’apertura, così da proteggere a 360 gradi anche il perimetro della casa; ovviamente in questo caso i costi salgono leggermente, ma fondamentalmente la sostanza resta quella, avendo al contempo potenziato di molto la sicurezza della dimora. Spero di essere stato d’aiuto, fammi sapere i vari aggiornamenti sui tuoi acquisti! Un saluto

Miglior antifurto per la casa
4.6 su 4 voti

Ti potrebbe interessare anche...



Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *