Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Sensori perimetrali, come sceglierli?

• di Mario PaladinoAntifurti, Sensori perimetrali1 Commento
Sensori perimetrali, come sceglierli?
4.5 su 3 voti

allarme_perimetraleBuonasera,

inizio dicendo che sono molto soddisfatto del mio antifurto dell’anno 2000, un impianto via cavo con centralina Mp 105 che protegge una casa di circa 150 mq con due balconi e quattro porte finestre.

Ora però è arrivato il momento di sostituire i sensori esterni perché li ritengo obsoleti e tarati male; non ho animali e i balconi sono vuoti, nessuna pianta, nessuna tenda, niente di niente.

Secondo te cosa posso acquistare?

Grazie

Sante

Ciao Sante,

negli ultimi anni il settore degli antifurto è progredito tanto da poter acquistare prodotti performanti, come i sensori da esterno a doppia e a tripla tecnologia, a prezzi vantaggiosi. Sono sensori dalle prestazioni elevate e un prezzo contenuto; credo che per te sarebbero perfetti quelli a tenda che si installano nella parte alta dell’infisso, con la lente rivolta verso il basso, pronti a far scattare l’allarme quando il varco viene attraversato.

Se non vuoi orientarti sui sensori a tenda, puoi valutare di acquistare le barriere a stilo che si installano sui due lati dell’infisso e fanno scattare l’allarme all’attraversamento. A differenza dei sensori a tenda sono molto discreti, oltre che esteticamente belli. Il vantaggio di questi prodotti è quello di permettere la parzializzazione del sistema, utile quando si è in casa e si vogliono tenere le finestre aperte restando protetti.

 

Share Button

Ti potrebbe interessare anche...



Commenti all'articolo

  1. Gigi ha detto:

    Scusa ma non può usare un IR di nuova generazione?dice che non ha niente sul balcone?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *