Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Allarme casa bluetooth

• di Mario PaladinoAntifurto fai da teNessun commento

Allarme casa, cosa installare per proteggerci al meglio?

Il Campo degli allarmi per le case è sempre più vasto e raccoglie moltissime alternative possibili, a seconda delle esigenze e di costi diversi tra loro. A parte le strutture fisiche installabili, (cancelli, grate, inferriate) esistono molteplici dispositivi elettronici di allarme di cui possiamo usufruire. Vi sono numerose possibilità, per tutte le tasche e per tutte le esigenze.

Antifurti volumetrici.

Sia che parliamo di appartamenti che di ville più o meno grandi un primo step può essere considerato l’installare un antifurto volumetrico con sensore di movimento. Puntato verso tutte le possibili entrate della casa, rileva ogni passaggio attraverso di queste. Grazie ai moderni sistemi tecnologici poi, è possibile sia direttamente allertare istituti di vigilanza o forze dell’ordine. Per una soluzione al contrario più semplice, tramite gli smartphone che tutti oramai utilizzano, è possibile ricevere delle notifiche push tramite app dedicate, in caso di effrazione.
Le ditte specializzate installatrici avrannno la massima cura nella taratura del software di gestione, per evitare che scatti la suoneria in tempi non necessari, ma solo quando è realmente presente l’esigenza.

Accessori di sicurezza.

Accanto a questi sensori di movimento si possono introdurre degli optional più o meno interessanti. Ad esempio esistono in commercio, come avviene per le banche, dei pulsanti antirapina che immediatamente lanciano l’allarme a polizia o carabinieri. Se nella casa vivono delle persone anziane poi, il warning può scattare anche verso strutture sanitarie o verso recapiti di fiducia. E’ possibile usufruire poi ad esempio di un sistema di telecamere a circuito chiuso, che danno al proprietario di casa la situazione in tempo reale della sicurezza dell’appartamento.

Sistema di comunicazione dati o immagini.

Ma come avviene la comunicazione dati?

Genericamente ove non parta un impulso telefonico verso le autorità compententi o la struttura di fiducia, la comunicazione dalla casa verso il cliente si avvale delle moderne tecnologie, telefoniche o di rete internet. Tramite l’utilizzo di app dedicate infatti, si può avere l’esatta situazione sotto controllo. Altra possibilità è quella di generare una reta wireless (cioè senza fili) che permette un ordine maggiore e una migliore velocità di trasmissione. Alcuni dispositivi sfruttano anche il collegamento bluetooth; in questo caso però, il raggio di comunicazione deve necessariamente essere ridotto.

Problemi di installazione

Dobbiamo stravolegere la casa?
Assolutamente no. Non è necessario stravolgere la parte muraria della casa, con pochi e semplici buchi sulla parete di piccole dimensioni, avremo la perfetta efficienza del nostro allarme.

Asso

Share Button
Allarme casa bluetooth
4.7 su 4 voti

Ti potrebbe interessare anche...



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *