Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Combinatore telefonico gsm

• di Redazione • Antifurti, Antifurto fai da te, Richieste assistenza1 Commento

Quando decidiamo di rendere la nostra casa sicura, installando un sistema d’allarme possiamo contare su alcuni optional che in realtà fanno ormai parte della routine, come per esempio l’implementazione di un combinatore telefonico gsm.
Quasi un prodotto di serie nei kit in vendita dei sistemi d’allarme con montaggio fai da te, un combinatore telefonico gsm non è altro che una piccola centralina in grado di collegarsi immediatamente con dei numeri predefiniti che si stabiliscono in fase d’installazione per avvisare di un’effrazione in corso.
Il vantaggio del combinatore telefonico gsm risiede nel fatto di non essere collegato alla linea fissa, essendo progettato per operare con una sua sim (esattamente come se fosse un cellulare) ed è quindi al riparo dall’eventuale taglio della linea telefonica che molti malviventi operano prima di entrare nelle case per commettere dei furti.
Come funziona un combinatore telefonico gsm?
Immaginiamo che in casa siano appena entrati ospiti indesiderati e che il sistema di allarme che abbiamo installato abbia recepito la loro presenza. Quando il relè d’allarme entrerà in funzione, azionerà sia le sirene (o ciò che è previsto dal sistema che avete scelto) che il combinatore, il quale in maniera del tutto automatica inizierà ad inoltrare una chiamata a tutti i numeri telefonici memorizzati in fase di installazione nella sequenza in cui sono stati inseriti, o invierà un sms per avvisare dell’intrusione.
Il combinatore telefonico gsm è sicuramente facile da installare, discreto e occultabile. Fabbricato in metallo o molto spesso in policarbonato può essere collegato alla centralina d’allarme molto semplicemente e possiede una batteria tampone per garantirgli il funzionamento anche durante le interruzioni volontarie e non della corrente elettrica.
I nuovi modelli, possiedono anche un’uscita per la linea telefonica fissa, o un’anterna esterna per aumentare la portata di trasmissione del segnale gsm. Altri invece implementano dei piccoli microfoni attraverso i quali, nel momento in cui si riceve la chiamata, si possono ascoltare i rumori provenienti dal luogo in cui avviene l’effrazione e altoparlanti in grado di far sentire invece la nostra voce, semplicemente chiamando il numero associato alla sim contenuta nel combinatore e seguendo la procedura.
Alcuni dei più smart, permettono invece a distanza,il controllo di alcune funzioni di domotica basilare come accensione e spegnimento delle luci o della caldaia, chiusura delle tapparelle e persino l’accensione del forno o della lavastoviglie (in presenza di elettrodomestici compatibili ovviamente!).
Come abbiamo visto i vantaggi dell’inclusione in un sistema d’allarme di un combinatore telefonico gsm sono molteplici, in quanto garantiscono una sicurezza in più al luogo sorvegliato. Sta alle esigenze di ognuno trovare quello perfetto per il proprio sistema d’allarme.

Share Button
Combinatore telefonico gsm
4 su 4 voti

Ti potrebbe interessare anche...



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *