Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Sensori a doppia tecnologia – Dubbi e perplessità

sensore a doppia tecnologiaBuonasera,

sono Cinzia e ho una curiosità sui sensori volumetrici a doppia tecnologia. Sono tante le aziende che producono questi componenti, ma poche certificano la funzione “and or”. Supponiamo che un ladro sia in possesso di una tuta in grado di impedire al sensore di rilevare il calore, cosa succederebbe al sensore dato che verrebbe a mancare una delle condizioni necessarie a far scattare l’allarme?

Ultimamente mi hanno proposto sensori volumetrici che, pur non essendo certificati “and or”, pare garantiscano comunque una protezione, poiché il sensore si allarma anche se rileva solo il movimento e non il calore. Pare che non essendo certificati si attivino con tempi più lunghi, secondo te è possibile? A quanto corrisponde questo tempo più lungo? E’ abbastanza breve per non lasciare possibilità al ladro di avvicinarsi?

Mi scuso se ho fatto confusione

Grazie mille

Cinzia

 

Salve Cinzia,

solitamente nelle specifiche dei sensori a doppia tecnologia deve essere sempre indicata la funzionalità AND OR, forse non si tratta di informazioni di facile lettura per l’utente finale o forse non sono presenti nelle schede commerciali, ma ti assicuro che nella documentazione tecnica questa informazione deve esserci. Se, invece, non è indicato nulla il sensore è in AND.

L’infrarosso passivo è un sensore con un ottimo rapporto qualità/prezzo, ma non offre un alto grado di sicurezza, anche se per le applicazioni domestiche può andar bene. Posso assicurarti che non basta una semplice tuta per eluderli.

I sensori a doppia tecnologia, quelli in AND per intenderci, riducono i falsi allarmi, ma non è così sicuro: chiedere al sensore di generare un allarme solo quando si ha una doppia convalida, alza sì l’affidabilità, ma riduce la sicurezza!

Ci sono poi sensori che possono generare un allarme anche se perdura l’allarme su una sola tecnologia – analisi a microprocessore, fuzzy logic, ecc.

Io consiglio sempre di chiedere il parere di un esperto che, dopo un accurato sopralluogo, è in grado di consigliare il prodotto più adatto alle singole esigenze, senza sovradimensionare un impianto o commettere errori che potrebbero compromettere tutta la sicurezza.

Spero di aver risposto in modo chiaro, mi rendo conto che si tratta di un argomento complesso che meriterebbe più spazio.

Saluti

Share Button
Sensori a doppia tecnologia – Dubbi e perplessità
4.25 su 6 voti

Ti potrebbe interessare anche...



Tags:

Commenti all'articolo

  1. Matteo ha detto:

    Che differenza c’è tra doppia e tripla tecnologia? Con una differenza di prezzo di circa 20€ mi conviene optare per i secondi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *