Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

Impianti allarme via cavo o via radio: quale scegliere?

• di Mario PaladinoSenza categoriaNessun commento

Gli elementi principali di un sistema di antifurto sono una centrale, una sirena e i sensori, i quali devono operare tra loro attraverso i cavi o le onde radio. La scelta tra un impianto via cavo o via radio è fondamentale per chi intraprende un viaggio allʼinterno del mondo degli antifurto. Un primo elemento che aiuta a sciogliere i dubbi tra i due sistemi di antifurto è la presenza allʼinterno della casa della predisposizione. Qualora la casa fosse dotata di predisposizione è preferibile un antifurto via cavo, ma se non ci fossero le condizioni per creare una predisposizione lʼantifurto via radio è lʼopzione più veloce. Il sistema via cavo esige tempistiche più ampie per l’installazione, ma nel lungo periodo non ci saranno batterie da sostituire.

Grazie alle innovazioni degli ultimi anni i sistemi antifurto via cavo e via radio si equivalgono in quanto ad affidabilità e sicurezza, non ci sono più infatti i problemi di interferenze radio, occultamento delle frequenze e altre problematiche.

Nel sistema di allarme con fili si trova un cablaggio del sistema che unisce tra loro tutti i rilevatori di movimento direttamente alla centrale, come porte, finestre, e contatti, eliminando quasi totalmente la possibilità di falsi allarmi. Questi sistemi presentano una forte compatibilità con altri dispositivi e accessori presenti nellʼabitazione. Le batterie degli elementi da cui è composto, come la centrale e la sirena, non devono essere cambiate frequentemente, poiché hanno una resistenza anche di dieci anni, richiedono dunque una minore manutenzione. I costi di installazione sono più alti rispetto ai sistemi via radio, a causa del posizionamento dei fili e spesso non è possibile intervenire nel punto della casa desiderato. In secondo luogo i fili sono soggetti a maggiore possibilità di manomissione e usura, ciò rende meno sicuro il prodotto.

I kit fai da te sono in maggioranza via radio, poiché installabili in maniera più facile e rapida, non necessitano di opere di muratura, non ci sarà bisogno infatti di creare tracce sui muri e inserire canaline ed è possibile collocarli anche dove non è presente la corrente elettrica. I Kit completi di ultima generazione sono dotati di centralina di allarme con un supporto GSM, SMS e per una ulteriore sicurezza si possono collegare alla linea fissa di casa e sono gestibili in remoto con i cellulari.

Lo svantaggio dei sistemi antifurto via radio è quello del frequente ricambio delle batterie, che sono le uniche fonti di alimentazione, ma è unʼoperazione attuabile in autonomia senza necessità di assistenza tecnica. I kit via cavo sono la soluzione ottimale per chi cerca un buon prodotto per la protezione di piccoli spazi o case, per via dei prezzi particolarmente accattivanti. I sistemi via radio sono più costosi rispetto a quelli con filo.

Share Button
Impianti allarme via cavo o via radio: quale scegliere?
4 su 4 voti

Ti potrebbe interessare anche...



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *