Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

allarme senza fili ben installato

• di Mario PaladinoSenza categoriaNessun commento

Un sistema di allarme senza fili ben installato ha il compito di tutelare e proteggere da eventuali intrusioni la vostra abitazione, il negozio, un garage o semplicemente uno spazio a voi caro. In commercio, grazie anche al boom dei negozi online, esistono molti tipi di allarme senza fili per abitazioni installabili in maniera autonoma. Fino a qualche anno fa l’installazione dei sistemi di allarme erano una prerogativa di tecnici specializzati, molto complessi e costosi richiedevano anche lunghe giornate per concludere il lavoro.

La tecnologia negli anni è progredita in tutti i campi, incluso ovviamente quello degli allarmi senza fili. I sistemi di antifurto ed allarmi per locali di nuova generazione hanno raggiunto un costo alla portata di tutti, ma offrendo prestazione tecnologiche molto elevate. Non solo possiamo trovare ottime tipologie di allarme senza fili ma anche molto facili da installare in modo autonomo, senza l’intervento di un tecnico, con la conseguente lievitazione del prezzo finale.

Per chi volesse installare in maniera autonoma nel proprio negozio o nella propria abitazione un allarme senza fili, non ha bisogno di particolari utensili. Bastano infatti reperire un cacciavite, a taglio o a stella, pile per la batteria possibilmente ricaricabili, viti e tasselli della giusta misura, e il trapano con la punta da muro o da legno. Recuperati tutti questi utensili e componenti basterà seguire le istruzioni riportate sulla confezione dell’allarme senza fili prescelto.

I sistemi antifurto e anti intrusione possono essere di due grandi tipologie, attivo o passivo. Quelli che andrete a installare su finestre e porte sono passivi, poiché una volta rilevato il tentativo di intrusione faranno solamente scattare la sirena. Quelli che installerete nelle camere della casa, e che vi invieranno un messaggio sul cellulare o una chiamata automatica sono quelli definiti attivi. Spesso questa seconda tipologia è assolutamente wireless ovvero allarme senza fili, poiché potrete anche spostarlo nella camera che più volete proteggere, o in locali esterni alla vostra abitazione, oppure nel garage.

Installare correttamente un allarme senza fili, non è difficile, basta applicare le regole descritte nel manuale di istruzione. Solitamente troviamo una centralina che governa e raccoglie i dati inviati dalle singole cellule di monitoraggio. L’allarme senza fili contrariamente agli antifurti passivi su finestre e portoni, non comporta alcun tipo di intervento in muratura, infatti dovrete solamente andare a inserire le batterie negli appositi spazi e far connettere le singole cellule di rilevamento alla centralina tramite il codice di identificazione.

Share Button
allarme senza fili ben installato
4.1 su 3 voti

Ti potrebbe interessare anche...



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *