Logo antifurtocasa.it Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

L’affidabilità del combinatore telefonico

• di Mario PaladinoAntifurtiNessun commento

combinatore gsmCiao,

sono Costantino e ti scrivo perché da poco ho acquistato un sistema antifurto wireless con centralina doppia frequenza con sistema anti jamming e combinatore telefonico.

Io preferirei un combinatore telefonico GSM, ma dovrei spendere altri 100 euro e credo che abbia bisogno di una presa di corrente a se stante. Mi preoccupa molto la vulnerabilità del combinatore telefonico che sfrutta la linea fissa…e se il cavo venisse tagliato? E’ possibile che il combinatore non funzioni se si tiene occupata la linea telefonica con una chiamata esterna?

Grazie e scusa se non sono stato proprio chiaro!

Costantino

 

Ciao Costantino,

la possibilità che il cavo della linea PSNT possa essere tagliato dipende molto dal tipo di casa in cui vivi, cioè se vivi in una casa isolata o in una bi-familiare o comunque in una qualsiasi casa in cui la linea telefonica è abbastanza evidente, beh il rischio è maggiore che se vivi in un condominio.

Nelle case singole, solitamente, i contatori e le centraline sono esterni e quindi facili da manomettere, nei condomini non dico che è impossibile, ma sicuramente più difficile, anche solo per il rischio di essere visti.

Per quanto riguarda il timore della chiamata in entrata, posso dirti che le nuove linee digitali non consentono più di bloccare la linee, poiché dopo un certo numero di squilli la centrale si sgancia. E’ una prova facile da fare!

E’ ovvio che un combinatore GSM ha un grado di sicurezza maggiore e offre anche servizi come l’invio di SMS, ma se il rischio del “taglio cavi” non è elevato, diciamo che io eviterei la spesa!

Ciao

Share Button
L’affidabilità del combinatore telefonico
5 su 1 voti

Ti potrebbe interessare anche...



Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *