Logo antifurtocasa.it

Antifurto Casa

La tua guida ai sistemi di allarme

  • Contenuti selezionati a fini promozionali
  • Miglior antifurto casa
    4.7 6 voto[i]
  • NOVITA' 2018: Sistema di allarme con telecamere a riconoscimento facciale


    proteggi_casa

    Sarebbe bello se esistesse una telecamera che riconoscesse le persone, avesse una risoluzione FULL HD, rilevasse il pianto dei bimbi e segnalasse i rumori sospetti, con audio bidirezionale, registrazione eventi, visione notturna ed altre caratteristihe smart.

    Non è un sogno ma è un prodotto che esiste veramente! Qicam è il suo nome ed è disponibile in due versioni sul sito Casasicura.it. Si tratta di telecamere intelligenti gestibili tramite una comoda e completa APP per Android e iOS.

    Le QiCam possono funzionare benissimo da sole ma danno il loro meglio se utilizzate con un sistema di allarme casasicura.it

    Solo facili da configurare ed utilizzare e inviano avvisi in tempo reale sul proprio smartphone. Ovviamente si può vedere anche il video in tempo reale o scorrere le registrazioni della giornata.

    Tante altre funzioni disponibili.

     

     

     

    Maggiori informazioni su CasaSicura.it

     

     

     

  • NOVITA' 2018: La rivoluzione nella protezione antifurto


    proteggi_casa

    NEW: Centrale di allarme 100% wifi senza cavo di rete!

    I sistemi di allarme di ultima generazione, fra le varie modalità di controllo, possono collegarsi ad internet ed essere gestiti da remoto anche tramite APP e smartphone.

     

    La maggior parte di essi però richiede un collegamento fisico alla nostra rete ADSL di casa o ufficio tramite un cavetto di rete, appunto, chiamato RJ45. Spesso ciò rappresenta una scomoda complicazione.

     

    Casasicura.it presenta Siqura Wifi, la centrale a tripla frequenza di nuova generazione, 100% wifi, senza cavo di rete. In realtà la centrale in questione è anche dotata di un normale combinatore GSM/SMS che consente la classica gestione remota e anche di una presa RJ45 per il collegamento via cavo di rete.

     

    Tuttavia la grande novità è la possibilità di un collegamento 100% senza fili ad internet, con tutti gli evidenti benefici.

     

    Questa miglioria consente una gestione ancora più semplice di tutte le funzioni del sistema, anche grazie alla APP superaccessoriata tramite la quale gestire il sistema di allarme da remoto e ricevere notifiche in tempo reale.

     

    Nessun cavo di rete, nessuna complicazione, gestione totale semplice ed intuitiva.

     

    Il sistema è anche gestibile da PC e da Mac ed è integrabile con la videosorveglianza

     

     

    Officina Italia, il settimanale della Tgr RAI "dedicato alle eccellenze del nostro Paese" ha realizzato un servizio presso la sede di Casasicura.it

    Si è parlato del settore dell'antintrusione ed in particolare delle sue novità.

    "Ma come proteggersi dall'eventuale furto?" si chiede la giornalista RAI. Casasicura.it ha mostrato gli ultimi arrivi come la centrale Siqura Wifi (100% wireless, senza cavo di rete)

     

     

     

    Maggiori informazioni su CasaSicura.it

     

     

     

  • NOVITA' 2018: La rivoluzione nella protezione antifurto


    proteggi_casa Nebbiogeno domestico economico e telecamere IP 100% senza fili.

    Caro lettore, partiamo da un presupposto importante: un sistema antifurto oggi come oggi è necessario, secondo me. Se non ce l'hai dovresti installartelo!

    Ma anche più importante è decidere la dotazione giusta per una protezione efficace. Molti puntano sul fatto che un impianto di allarme faccia partire una o piu' sirene in caso di evento. Il ladro secondo te scappa via se suona la sirena? Forse si, ma se il ladro non andasse via e contasse sul fatto che ormai nessuno si affaccia più se si sente una sirena che suona? Tu ti affacci o esci da casa per vedere cosa succede quando una sirena suona? io no!

    Potresti dirmi: "ok, ma so che i sistemi di allarme mi avvisano in caso di tentativi di effrazione". Bene, ma sapere che c'è un ladro in casa tua cosa ti cambia se non puoi fare nulla rapidamente? E se fosse un falso allarme?

    E allora potresti aggiungere: "installo le telecamere e quindi so esattamente cosa sta succedendo perchè le vedo dal mio smartphone e poi chiamo i Carabinieri!" e io ti rispondo ancora: "una volta che sai che ci sono i ladri in casa cosa puoi fare? i Carabinieri intervengono subito?" e tieni poi presente che le telecamere funzionano con la corrente elettrica e che spesso i ladri la staccano prima di agire. No corrente = no telecamere.

    Allora tu mi dirai: "metto anche la vigilanza privata, se suona l'allarme vengono loro!". Ok, può essere utile, ma cosa accade se il ladro completa il suo lavoro in pochi minuti? Non complicarti la vita,non spendere soldi: le soluzioni ci sono, sono semplici, economiche e le puoi attuare con un po di fai da te. Te ne parlerò fra poco.

    Insomma voglio dirti, caro lettore, che ci sono solo due finalità da tenere presente per proteggere efficacemente la tua casa: non fare entrare i ladri e se entrano devono non poter fare nulla.

    Per la prima parte del discorso (i ladri non devono entrare), te la faccio breve: la protezione da fare è a strati. Se hai una parte esterna, come un giardino, la proteggi con dei sensori da esterno. Poi devi proteggere il perimetro (le finestre esterne e le porte) e come ultima risorsa proteggi l'interno con dei sensori di movimento. Se vivi in un condominio o in un appartamento ti concentrerai solo sulle porte e sulle finestre esterne e ovviamente sull'interno.

    Ma ciò di cui ti voglio parlare oggi e semmai i ladri dovessero entrare.

    Voglio portare alla tua attenzione due prodotti innovativi.

    1) Nebbiogeno domestico economico: 
    emette rapidamente un fumo denso che impedisce al ladro di vedere. Gli rimane solo di scappare. L'unico problema del nebbiogeno sinora ha riguardato il costo, piuttosto elevato. Ed è stato pertanto usato solo per usi industriali e commerciali.

    Ma il nebbiogeno è estremamente utile anche in ambito domestico sia quando sei in casa ma anche se non ci sei infatti se il sistema di allarme si accorge di una intrusione o tu stesso te ne avvedi (magari quando di notte dormi nella tua camera da letto) il nebbiogeno parte e rende l'ambiente impenetrabile: il ladro è costretto ad uscire.

    Questo prodotto è visualizzabile sul sito CasaSicura.





    2) Telecamera IP 100% senza fili a batteria: vedere cosa succede in casa è importante, sopratutto se c'è un evento di allarme. Spesso però si è costretti a posizionare le telecamere non proprio in posti comodi in quanto devono essere alimentate dalla corrente. Anche se si chiamano "senza fili", in realtà le normali telecamere IP *DEVONO* essere comunque alimentate e se va via la corrente si spengono (le telecamere IP normali non hanno batterie tampone).

    L'importanza di una telecamera 100% senza fili è evidente: la posizioni dove vuoi perchè non hai bisogno di corrente e per lo stesso motivo, se va via la corrente, continua a funzionare. I ladri, la prima cosa che fanno prima di tentare un furto, è staccare il contatore dell'elettricità. Le centrali di allarme sono dotate di batteria tampone ma finora le telecamere IP no!

    Casasicura.it  propone una telecamera IP 100%  senza fili a batteria.



    Si tratta di un prodotto particolarmente innovativo, economico e con caratteristiche molto interessanti.

     

     

     

  • Esiste un antifurto senza falsi allarmi?


    proteggi_casa Ciao,
    complimenti per il blog. Sto per comprare un allarme per la mia casa ma sono spaventato dalla possibilità che ci siano dei falsi allarmi. Che accortezze mi suggerite? C’è qualche novità tecnica sul mercato che vi sentireste di consigliarmi?

    Un grazie da Stefano.

     

    Ciao Stefano,
    nella maggior parte dei casi, i falsi allarmi sono dovuti all’uso di sensori non adatti o ai limiti tecnici delle centraline di allarme. Ad esempio, se si ha un animale domestico è bene usare dei sensori di movimento pet-friendly.

    Poi ovviamente ci sono i falsi allarmi dovuti alla nostra disattenzione: se inserisci l’allarme e una finestra è aperta e questa sbatte per il vento, ovviamente l‘antifurto scatta.

    Una novità di pochi giorni fa è la funzione di pre-allarme della centralina superokkio del produttore sicurezza.pro che si pone l’ambizioso obiettivo dei "zero falsi allarmi": si tratta di un innovativo sistema intelligente che ho personalmente avuto modo di provare in questi giorni. Cercherò di scrivere un articolo a proposito fra qualche giorno.

    Insomma affidarsi a prodotti adeguati garantisce un’elevata immunità ai falsi allarmi.

    Alla prossima.

  • Per me, meglio l'installazione fai da te!


    fai da te Ciao

    sto per installare un antifurto per casa ma sono indeciso su come procedere.
    Ho le idee chiare su cosa proteggere e come, ma il dubbio mi rimane sul "chi" farmi installare l'allarme e "dove" comprare.

    In particolare:

    - mi rivolgo da un installatore qualificato? Quello che mi preoccupa è il costo, che è molto elevato, e anche il fatto che qualcuno mi ha detto che gli installatori tendono ad impostare al minimo le sensibilità dei sensori in modo da evitare falsi allarmi e quindi anche rotture di scatole nei loro confronti (giustamente non vogliono essere disturbati a tutte le ore perchè quel dato sensore ha rilevato un animale in giardino o cose del genere...). Cosi' facendo però non si hanno problemi di rilevazione mancate se dovessero venire i ladri?
    L'esperienza è importante. Ma si paga. Ho visto che a parità di caratteristiche, questa soluzione può costare anche 3 o 4 volte di piu' che l'installazione fai da te.

    - mi rivolgo a quei servizi che forniscono i prodotti, paghi una parte dei prodotti e dell'installazione subito e una parte mensilmente ed inoltre forniscono una gestione remota del sistema e degli allarmi, una sorta di vigilanza? Anche qui il costo è elevato anche se è indubbia la comodità di questa soluzione che praticamente si paga a rate.
    Ho visto che con questo tipo di installazione non è possibile usufruire della detrazione statale del 50%.
    Praticamente paghi una parte dei prodotti subito e poi delle rate mensili, hai l'installazione dei prodotti e la gestione remota.
    L'offerta per tale servizio sembra allettante per il basso costo di ingresso: tuttavia ho letto bene le condizioni di contratto in quanto bisogna tenere conto di tutti i costi associati. Alla fine quindi si spende parecchio e ho anche dubbi sulla privacy visto che possono entrare a vedere cosa faccio in cosa se installo le telecamere.

    - faccio da solo? cioè compro il materiale, magari su internet e installo con fai da te? Con questa soluzione spendo sicuramente poco, mi devo studiare un pò il funzionamento ma l'impianto me lo mandano già pronto all'uso (sono orientato sul sito della sicurezza.pro). Posso usufruire della detrazione fiscale e sicuramente faccio un lavoro conforme alle mie necessità. Poi ho visto che posso avere assistenza 24 ore su 24 e un servizio simile alla vigilanza a costo zero. Con il costo sono a circa 1/3 di quello che mi ha proposto l'installatore...

    Cosa mi consigliate?

    Grazie

    Davide

     

    Ciao Davide,

    ovviamente non esiste una regola generale, dipende dalle necessità di ciascuno, dal livello di protezione richiesto, dal budget, e da vari altri fattori.

    Se desideri conoscere la mia opinione personale, ovvero come ragiono io, ti posso dire che ti sei risposto da solo :)

    Non credo ci sia molto da aggiungere, considerando che hai già deciso e vuoi solo essere rassicurato.

    Alla prossima!

  • Come scegliere il miglior sistema antifurto per la mia casa?


    proteggi_casa Ciao a tutti,
    devo comprare un impianto di allarme senza fili e farò l'installazione da solo, fai da te. Acquisterò sicuramente su internet perchè i prezzi sono convenienti.
    Sono un pò confuso perchè l'offerta è molto ampia e ho ancora qualche dubbio.
    In particolare i dubbi residui sono questi:

    1)Mi hanno consigliato un sistema a doppia frequenza, perchè è più sicuro. Ma ho anche letto che c'è "doppia frequenza" e "doppia frequenza", nel senso che ci sono differenze in come vengono codificati i segnali radio. Cosa mi suggerisci?

    2) Vorrei ripartire il sistema in 5 zone, cioè zona giorno, zona notte, zona solo garage, zona mansarda e zona esterna. La centrale che ho scelto ha 105 zone, quindi presumo di poterlo fare senza problemi. Corretto?

    3) Esistono alternative sicure e senza fili ai normali telecomandi degli allarmi? Ho letto molto in giro sul fatto che i radiocomandi possono essere duplicati dai malintenzionati. E’ vero?

    4) Mi sono orientato verso un sistema gsm e quindi devo mettere dentro una sim card. Leggevo che i gestori richiedono un contratto particolare per i sistemi di allarme e che disattivano le normali sim ricaricabili, se queste vengono usate dentro gli antifurto. E' vero?

    5) Cerco un sistema di allarme che si "auto protegga" se un ladro tenta di avvicinarsi, ne esistono?

    Grazie per il tempo che vorrete dedicarmi

    Francesco

     

    Ciao Francesco ti rispondo alle tue domande:

    1) Si, un sistema a doppia frequenza è più sicuro e va preferito rispetto a quelli singola frequenza. La differenza di codifica sta nel modo in cui i dati vengono trasmessi dai sensori e gestiti dalla centralina.

    2) Eh no attenzione! Le X zone (che siano 20, 100 o 1000) che hai nominato si riferiscono probabilmente al numero di sensori che puoi memorizzare, e NON al numero di zone reali. La maggior parte dei sistemi di allarme consente l'attivazione sono di due zone (giorno e notte) e di quella 24 ore, sempre attiva. Quindi quando leggiamo "centralina con X zone" questo non indica che si possono fare X ripartizioni ma solo che è possibile memorizzare X sensori.
    Se vuoi fare 5 zone reali (o anche di più), meglio dette parzializzazioni, vedi il link che ti ho fornito sotto, alla risposta numero 5.

    3) E’ vero. I telecomandi si possono smarrire, si possono duplicare o intercettare. Se temi questa problematica un sistema alternativo potrebbe essere questo qui. Si tratta di una valida alternativa ai telecomandi ma sempre totalmente senza fili.

    4) formalmente è vero: nei sistemi di allarme non si possono inserire le normali SIM ricaricabili perchè i gestori si riservano il diritto di disattivartela (la SIM può essere usata solo nei telefoni cellulare). In teoria quindi l'uso delle normali SIM rappresenta un potenziale pericolo perchè potrebbero essere disabilitate e noi non ce ne accorgeremmo (l'antifurto non si può accorge se che una SIM è inattiva, a meno di provare spesso a far scattare l'allarme). In pratica personalmente mi risultano pochi casi di questo genere, i gestori chiudono un occhio...
    Però per stare tranquilli, si trovano delle SIM specifiche oppure altre soluzioni alternative, ad esempio vedi qui

    5) ci sono sistemi di allarme che hanno un sensore di movimento incorporato ma il discorso andrebbe reso più ampio perché l’antifurto deve per prima cosa proteggere tutto il resto e poi se stesso.
    Ecco un sistema che ha anche un sensore di movimento incorporato: clicca qui

    Alla prossima

  • Installazione fai da te o chiamo l'installatore?


    miglior_antifurtoSalve sono Michele.

    Sto facendomi fare dei preventivi per installare un sistema di allarme senza fili. Ho fatto dei preventivi su internet più ho chiamato un paio di installatori di zona.

    Le differenza è abissale! Capisco che l'installatore ci deve guadagnare ma mi hanno chiesto fra i 1500 e i 3100 euro, mentre su internet per lo stesso prodotto vado a spendere 500 euro. Possibile?

    Chiaramente l'installatore spinge per i suoi prodotti e mi sconsiglia di comprare su internet (ma ripeto ho anche trovato i prodotti che vuole vendermi a meno della metà del prezzo che mi chiede lui...).

    Stavo quindi ragionando se acquistare il materiale e installarmelo da solo ma temo di non essere in grado.

    In particolare mi sono orientato sui prodotti della sicurezzapro.

    Gradirei un consiglio. Grazie

     

    Ciao Michele, benvenuto nel mondo di chi sta per comprare un antifurto per casa. Riceviamo decine di email con la tua stessa domanda e ti darò la stessa risposta :)

    Spesso internet consente di avere un rapporto diretto fra chi produce i sistemi di allarmi e chi li compra, saltando tutta la filiera commerciale.
    Normalmente un impianto prima di arrivare all'installatore passa di mano ALMENO un paio di volte (distributore nazionale e distributore locale/rivenditore). E' naturale quindi che il prezzo salga anche di parecchio perchè tutti devono guadagnarci: è una cosa del tutto legittima.

    Ovviamente il consumatore è libero di scegliere ma deve saper scegliere. Se vuoi comprare su internet la cosa è piuttosto semplice: verifica se quel venditore è anche produttore o rivende soltanto, cerca di capire da quanto tempo opera e quanti clienti ha, cerca su internet le opinioni e i commenti che altri clienti hanno lasciato.

    Per quanto riguarda la difficoltà nell'installazione, se il prodotto è buono, è corredato da manuali e puoi contare su una assistenza telefonica o via email, direi che non dovresti avere problemi. Ormai chiunque di noi sa installare un telefono cordless, una tv o collegare un computer. Alla fine si tratta solo di fissare i componenti, non c'è bisogno di manomettere l'impianto elettrico o di far passare cavi.

    Ciao

  • Come progettare l'impianto antifurto per casa mia?


    sensoreCiao un saluto a tutti.

    Vorrei progettare un antifurto per casa mia. Abito in campagna e sono piuttosto isolato.

    Potreste darmi dei suggerimenti generali su come mi posso regolare? grazie

     

    Ciao

    visto che non ci hai fornito dettagli, ti indicherò alcune linee guida da tenere presenti:

    - proteggi l'esterno con dei sensori specifici;
    - proteggi il perimetro della casa con i sensori perimetrali (sulle porte e sulle finestre);
    - proteggi l'interno con dei sensori di movimento, nei punti di passaggio obbligati;
    - installa almeno una sirena esterna che sia a vista. Se ci sono piu' punti di accesso installa piu' sirene o quanto meno una sirena vera ed altre finte (deterrenti);
    - usa un combinatore gsm;
    - quando inserisci l'allarme in casa (tipo quando vai a dormire) tieni il telecomando vicino al comodino sia perchè i sistemi di allarme hanno anche la funzione antipanico (cosi' se senti dei rumori sospetti puoi attivare l'allarme) sia perchè hai sempre sotto mano la situazione;
    - quando esci, preferisci i sistemi di attivazione/disattivazione come i transponder invece dei telecomandi;
    - inserisci sempre l'allarme quando vai via: deve diventare una abitudine.

    A presto

  • Ancora su come scegliere un sistema di allarme…


    sistema allarme Ciao a tutti,

    sto valutanto l’acquisto di un antifurto per casa senza fili da installare da solo. Vedo decine di offerte su internet ma non mi riesco ad orientare. Non vi chiedo di consigliarmi una marca specifica ma soltanto di darmi qualche dritta su come scegliere.

    Grazie di cuore - Simone

     

    Ciao Simone,

    oltre al buon senso che ci vuole in queste cose, il nostro consiglio è questo:

    - Scarta i sistemi troppo economici: anche se dovessi acquistare un impianto di allarme come deterrente, avere un sistema inadeguato è peggio di non averlo, perché ti fornisce un falso senso di sicurezza. Il prezzo da solo ovviamente non ti dice nulla: ci sono sistemi economici che si possono adeguare alla tua situazione e sistemi costosi che non valgono quello che costano.

    - Preferisci la doppia frequenza: come abbiamo spiegato più volte, l’aspetto determinante per un sistema di allarme senza fili è l’affidabilità della comunicazione radio. E’ la massima affidabilità ti viene garantita prima di tutto dalla doppia frequenza.

    - Preferisci sistemi aggiornabili: un impianto di allarme è un po’ come un antivirus per computer. E’ bene che sia al passo con i tempi. Alcuni produttori ti forniscono aggiornamenti anche gratuiti per l’impianto di allarme.

    - Preferisci i sistemi GSM ed utilizza una SIM card specifica: collegare la centralina alla linea telefonica fissa non è una buona idea. Il ladro potrebbe tagliare la linea del telefono o semplicemente occuparla ed il sistema di allarme non sarebbe in grado di inviare l’avviso telefonico. Meglio quindi usare una centrale con combinatore GSM con SIM senza scadenza.

    - Cerca le opinioni su internet: e potrai sapere se quel venditore è affidabile.

    - Compra direttamente dal produttore: e accertati inoltre che esista da vari anni. Parlavamo prima dei sistemi economici: spesso il prezzo lievita perché c’è tutta la filiera commerciale: il distributore nazionale, quello locale, il grossista, il rivenditore, il negoziante, l’installatore, l’elettricista. Ad ogni passaggio il prezzo può anche raddoppiare. Su internet ci sono aziende che producono e vendono direttamente.

    Spero di esserti stato utile. Saluti!

  • Via filo o senza fili?


    sicurezza senza fili Saluti allo staff. La domanda è breve: i sistemi di allarme wireless sono affidabili tanto quanto quelli via filo?

    Antonio73

     

    Ciao Antonio,

    se il sistema che si sceglie è di buona qualità, allora la risposta può essere si. La tecnologia utilizzata per la comunicazione via radio è ormai tale da garantire prestazioni affidabili. Sicuramente è un ottimo compromesso fra prestazioni e semplicità di installazione.

    Solitamente si utilizza il filare nei casi in cui si ha già una predisposizione già pronta: la comodità del via filo riguarda l’assoluta mancanza di manutenzione per quanto attiene il cambio di batterie nei sensori che nel wifi va effettuato comunque, solitamente, circa ogni due anni. Con il senza fili, ovviamente, non devi fare tracce nel muro o rompere nulla e spesso è possibile posare i sensori senza nemmeno usare il trapano. Insomma diventa un lavoro semplice da fare in poche ore.

    Quindi, a patto di rispettare le solite caratteristiche di riferimento per il wireless (doppia frequenza, rilevamento accecamento radio, codifica criptata), un sistema antifurto senza fili può essere scelto con tranquillità.